Vita Chiesa
stampa

Sinodo: «La Chiesa non è una dogana, ma una casa paterna»

“La Chiesa non è una dogana, ma una casa paterna e quindi deve offrire un accompagnamento paziente a tutte le persone, anche a coloro che si trovano in situazioni pastorali difficili”. Con questa affermazione, mutata dal magistero di Papa Francesco, la sala stampa della Santa Sede - nella sintesi diffusa oggi - definisce il dibattito svoltosi ieri pomeriggio dai padri sinodali, durante il quale “è stato ribadito fortemente che occorre un atteggiamento di rispetto per i divorziati risposati, perché spesso vivono anche situazioni di disagio o ingiustizia sociale, soffrono in silenzio e cercano in molti casi, attraverso un percorso graduale, di arrivare a partecipare più pienamente alla vita ecclesiale.

La pastorale dovrà essere, quindi, non repressiva, ma colma di misericordia”. Durante l’ora di dibattito libero, si è detto che “è importante evitare attentamente di dare un giudizio morale, di parlare di ‘stato permanente di peccato’, cercando, invece, di far comprendere che la non ammissione al sacramento dell’Eucaristia non elimina del tutto la possibilità della grazia in Cristo ed è dovuta piuttosto alla situazione oggettiva della permanenza di un precedente legame sacramentale indissolubile”.

In quest’ottica, si legge nella sintesi dei lavori del Sinodo, “è stata ribadita più volte l’importanza della comunione spirituale”. Oggi, infine, “si è tornati a riflettere sulla questione dell’accesso al sacramento dell’Eucaristia per i divorziati risposati”, ribadendo l’indissolubilità del matrimonio, affermando che “bisogna guardare ai singoli casi”, ed “è stato comunque ricordato che per i divorziati risposati il fatto di non potersi accostare all’Eucaristia non significa assolutamente che non siano membri della comunità ecclesiale”.

Fonte: Sir
Sinodo: «La Chiesa non è una dogana, ma una casa paterna»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento