Vita Chiesa
stampa

Sinodo: mons. Orowae, condividere «gioia dello spirito» anche con chi non crede

Un invito a condividere la «gioia dello Spirito» anche con chi non crede. A rivolgerlo ai padri sinodali è stato oggi monsignor Arnold Orowae, vescovo di Wabag in Papua Nuova Guinea, nell'omelia pronunciata durante la preghiera dell'Ora Terza, con cui si è aperta la Nona Congregazione generale del Sinodo straordinario sulla famiglia.

L'auspicio del presule è che «le persone e le famiglie cattoliche nel mondo possano essere riempite dalla gioia dello spirito e da un ardente desiderio di condividere questa gioia con gli altri cristiani e con i non cristiani». Poi il vescovo ha ricordato una frase del Papa: «Ci sono molti cristiani (e famiglie) le cui vite sembrano una Quaresima senza Pasqua». Al contrario, «le famiglie dovrebbero essere incoraggiate a riscoprire lo Spirito, a leggere la Buona Notizia con i loro figli nelle case e nelle comunità cristiane di base, a pregare e a fare di ciò una parte della loro vita familiare». Per mons. Orowae, «le case in cui le famiglie vivono sono degne di essere chiamate ‘case' solo quando la felicità è l'aria che si respira in tutta la famiglia e dove ognuno fa esperienza della gioia di vivere insieme in armonia». Oggi, invece, «molte famiglie combattono con molte sfide e distrazioni», che «devono essere affrontate e superate per costruire famiglie sane».

Fonte: Sir
Sinodo: mons. Orowae, condividere «gioia dello spirito» anche con chi non crede
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento