Vita Chiesa
stampa

Strage di Parigi, mons. Agostinelli: «Rimaniamo uniti per far sentire una voce di speranza»

Anche a Prato domani si pregherà in tutte le chiese per le vittime degli attentati. Mons. Agostinelli: «Non lasciamoci accecare dall'odio e dal risentimento»

Strage di Parigi, mons. Agostinelli: «Rimaniamo uniti per far sentire una voce di speranza»

La Diocesi di Prato accoglie l'invito della Chiesa italiana e chiede a tutti i parroci che nelle messe di domani, domenica 15 novembre, si preghi in suffragio delle vittime dei terribili attentanti che ieri hanno colpito Parigi.

«Nel corso delle messe domenicali le comunità cristiane pratesi saranno vicine nella preghiera a chi ha perso la vita, ai feriti e alle loro famiglie e a tutti i soccorritori», dice il vicario generale della Diocesi monsignor Nedo Mannucci, «fatti come quelli accaduti in Francia sono disumani e ci ricordano quanto sia importante continuare a impegnarsi per la pace e la convivenza sociale».

Il vescovo Franco Agostinelli, impegnato da questa mattina nella visita pastorale alla parrocchia di Capezzana, alle ore 18 presiederà la messa nella chiesa di Santa Maria dedicando la celebrazione in memoria delle vittime. «La Chiesa pratese non smetterà mai di pregare e di impegnarsi fattivamente per il dono della pace – afferma monsignor Agostinelli – un bene prezioso che deve essere sempre perseguito. Non lasciamoci accecare dall'odio e dal risentimento, faremmo il gioco di chi vuole attentare alla nostra umanità e ai nostri valori. Mi unisco a quanto ha detto il Papa: “tutto questo non è umano”». Anche il Vescovo lancia un invito: «Rimaniamo uniti per far sentire una voce di speranza, nella certezza che il bene dell'uomo si realizza solo con la riconciliazione e la pace».

Fonte: Comunicato stampa
Strage di Parigi, mons. Agostinelli: «Rimaniamo uniti per far sentire una voce di speranza»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento