Vita Chiesa
stampa

Terremoto: il messaggio dei vescovi delle Marche alla popolazione colpita

«I vescovi delle Marche partecipano al dolore, alle sofferenze delle popolazioni colpite dal sisma che ha interessato la nostra regione in modo particolare la diocesi di Ascoli Piceno e la vicina regione del Lazio», così la Conferenza episcopale marchigiana in un messaggio diffuso oggi.

Percorsi: Terremoti
Macerie ad Amatrice (Foto Sir)

«Il terremoto, come sappiamo, ha provocato morti, dolori, e grandi rovine – scrivono i vescovi marchigiani -. In questa circostanza così dolorosa vogliamo invitare tutte le nostre comunità diocesane alla preghiera di suffragio per i defunti e di consolazione spirituale per tutti. Invitiamo alla vicinanza che offre conforto e ridona speranza, e solidarietà che si fa strumento di speranza per il futuro». «Le nostre chiese si uniranno alla giornata di raccolta del 18 settembre – proseguono -. Tuttavia chi fin d’ora vuol dare il proprio contributo si può rivolgere alla Caritas della propria diocesi. Impegni futuri di condivisa solidarietà saranno programmati». «Ci sentiamo di ringraziare le varie istituzioni che si sono prodigate per i soccorsi  – concludono i vescovi – e il grande numero di volontari che con la loro azione collaborano nell’attività di soccorso. Ai feriti ricoverati nei vari ospedali va la nostra vicinanza e la nostra preghiera. Dio consoli ognuno di noie ci dia nuova speranza».

Fonte: Sir
Terremoto: il messaggio dei vescovi delle Marche alla popolazione colpita
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento