Vita Chiesa
stampa

Turchia: mons. Bizzetti (Vicariato apostolico Anatolia), qui «per gioire e soffrire con voi»

«Il Signore con voi! Rab sizinle!». Sono queste le prime parole pronunciate ieri da monsignor Paolo Bizzetti, nuovo vescovo del Vicariato apostolico d’Anatolia, durante la cerimonia di presa di possesso della Cattedrale di İskenderun (Turchia).

Percorsi: Medio Oriente - Turchia - Vescovi

A cinque anni dall’uccisione di monsignor Luigi Padovese, suo predecessore, «la mia presenza qui – ha affermato il presule – è un dono che la Chiesa occidentale fa a voi, memore dei tantissimi vescovi, presbiteri e laici di grande valore che voi avete donato alla chiesa d’occidente». Poi ha aggiunto: «ho riconosciuto, nella chiamata del vescovo di Roma, una chiamata del Signore, che ancora una volta mi invitava ad uscire dalla mia terra, dal mondo a me familiare, dalla mia lingua e cultura per farmi prossimo a voi». «Vengo anzitutto per ascoltarvi, per gioire e soffrire con voi, per condividere la vostra vita, per conoscere la vostra storia e le vostre tradizioni. Vengo per servirvi e aiutare i più poveri a portare la croce», ha proseguito mons. Bizzetti, per il quale «ho accettato di farmi straniero perché questo è un modo, per me, di seguire le orme di Gesù che ha lasciato il suo Regno per venire in un luogo a Lui straniero». Non sono mancate parole rivolte ai giovani, alle famiglie cristiane, ai single e alle vedove. «Vi chiedo di pregare per me, di volermi bene e di aiutarmi: ne ho bisogno!», ha concluso mons. Bizzetti.

Fonte: Sir
Turchia: mons. Bizzetti (Vicariato apostolico Anatolia), qui «per gioire e soffrire con voi»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento