Vita Chiesa
stampa

Unitalsi: card. Turkson ai bambini, «Non abbiate paura di andare controcorrente»

Si è chiusa ieri pomeriggio a Barcellona la IX edizione del pellegrinaggio dell'Unitalsi, «Bambini in missione di pace». Un lungo corteo composto dai mille partecipanti al pellegrinaggio, tra cui 160 bambini disabili, cui si sono aggiunti membri dell'Hospitalitat catalana, una sorta di Unitalsi locale, è partito da Plaça de Catalunya e con canti, balli, preghiere, ha percorso tutta la Rambla, la strada più famosa di Barcellona, fino a Plaça de la Pau dove Paolo Bonolis ha condotto uno spettacolo per tutti pellegrini.

Percorsi: Bambini - Unitalsi

I bambini hanno tenuto e sventolato un lungo striscione, 150 metri, con i colori dell'arcobaleno e cantato slogan di pace. Nel corso dello spettacolo ha portato il suo saluto il cardinale Lluís Martínez Sistach, arcivescovo di Barcellona, ed è stato letto un messaggio del cardinale Peter Kodwo Appiah Turkson, presidente del Pontificio Consiglio della giustizia e della pace.

Rivolgendosi direttamente ai bambini, il card. Turkson li ha esortati a farsi «missionari di pace». «Non abbiate paura di andare contro corrente e non dimenticate - specialmente in questo Anno della Fede - tutti quei piccoli che devono lottare contro le avversità della vita». Particolarmente apprezzata dai bambini è stata la maglia firmata da tutti i giocatori del Barcellona donata all'Unitalsi dal membro della Giunta direttiva della squadra, Pilar Guinovart i Masip. La serata è stata conclusa con l'annuncio del luogo del prossimo pellegrinaggio «Bambini in missione di pace» che si terrà a Praga nel 2015, probabilmente nel mese di luglio.

Fonte: Sir
Unitalsi: card. Turkson ai bambini, «Non abbiate paura di andare controcorrente»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento