Vita Chiesa
stampa

Vaticano: Aif, siamo sulla strada giusta. Ior non credo sia una banca

Il recente Motu Proprio di papa Francesco sul contrasto al riciclaggio “trovo che sia un segno molto positivo, ed anche una grande dimostrazione di fiducia, a significare che il lavoro avviato negli ultimi mesi è impostato sulla strada giusta: sì, credo che abbiamo trovato la strada giusta”. Lo ha detto il direttore dell'Aif, l'Autorità di Informazione Finanziaria della Santa Sede, René Brulhart, in un'intervista a Radio Vaticana, sottolineando il grande impegno per la trasparenza che si sta portando avanti in Vaticano.

Percorsi: Banche - Santa Sede

"Ci saranno ancora determinati passi da compiere - ha aggiunto Brulhart - e penso che non sia opportuna un'aspettativa sbagliata. è fondamentale, in questo ambito, avere creato gli strumenti giusti affinché, speriamo che non accada, ma, se accadessero di nuove brutte storie o se si presentassero ancora circostanze come quelle già viste, ci siano gli strumenti adatti per intervenire in maniera concreta se non addirittura proattiva, al fine di creare poi una situazione che è quella che noi tutti vorremmo trovare”.

“Che lo Ior sia veramente una banca, - ha sottolineato il direttore dell'Aif - è opinabile: ai miei occhi non lo è; è piuttosto un istituto finanziario sui generis al servizio della Santa Sede. L'Aif controlla tutte le attività finanziarie eseguite dalle diverse istituzioni all'interno del Vaticano”. “Ovviamente, in prima linea - ha spiegato Brulhart - è lo Ior; poi, se si considera il rapporto Moneyval del 2012, tra gli altri è menzionata l'Apsa, l'Amministrazione del Patrimonio della Sede apostolica, e anche lì stiamo esaminando. Vedremo poi dove si svolgono altre attività finanziarie e intraprenderemo i passi necessari”.

Fonte: Asca
Vaticano: Aif, siamo sulla strada giusta. Ior non credo sia una banca
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento