Agricoltura

Ultimi contenuti per il percorso 'Agricoltura'

È corsa alla terra per quasi 30 mila giovani che nel 2016/2017 hanno presentato in Italia domanda per l'insediamento in agricoltura dei Piani di sviluppo rurale (Psr) dell'Unione europea, con il 61% concentrato al sud e nelle isole, il 19% al centro e il resto al nord. E' quanto emerge dallo studio della Coldiretti «Ritorno alla Terra» presentato al primo «Open Day dell'agricoltura» italiana, organizzato sul lungomare Imperatore Augusto a Bari.

A marzo 2018, l'indice nazionale dei prezzi al consumo per l'intera collettività (Nic), al lordo dei tabacchi, aumenta dello 0,3% su base mensile e dello 0,8% su base annua (da +0,5% di febbraio). La stima preliminare era +0,9%. Lo rileva l'Istat, che oggi ha diffuso i dati dei «Prezzi al consumo». Ma per i prodotti agricoli i prezzi pagati agli agricoltori sono in caduta.

«Dalle approfondite verifiche sui danni provocati dal gelo siberiano di fine febbraio è emersa una situazione estremamente grave e decisamente peggiore rispetto a quella prospettata dopo le prime stime di inizio marzo». È il bilancio di Unaprol, la più rappresentativa associazione di produttori olivicoli italiani, che ha monitorato la situazione andata progressivamente in peggioramento.

«Dopo quattro anni, quello del Chianti Lovers è ormai un format collaudato. La vera novità, quest'anno, è averlo organizzato insieme al Consorzio di tutela del Morellino di Scansano». A tirare le fila dell'anteprima 2018 è il presidente del Consorzio vino Chianti Giovanni Busi, all'indomani del successo di pubblico dell'appuntamento organizzato alla Fortezza da Basso di Firenze. «È la prima volta in Toscana che due consorzi si “alleano” per l'anteprima.

«Dal formaggio Asiago made in Japan al Grana carioca, dal Reggianito al Parmesao, dal Provolone al Romano, fino al Sardo e alla Mortadela, l’Unione Europea legalizza, attraverso la firma degli accordi di libero scambio, le imitazioni delle più note specialità del Made in Italy a tavola che hanno raggiunto il valore record di 60 miliardi di euro». A denunciarlo è oggi la Coldiretti in occasione dell’inaugurazione di Fieragricola di Verona, dove sono stati esposti per la prima volta i «tarocchi» ufficialmente autorizzati dalla Ue.