Cnca

Ultimi contenuti per il percorso 'Cnca'

Le mafie investono in modo sempre più massiccio e capillare nel settore dell’azzardo, che permette di riciclare enormi quantità di denaro sporco, fare affari e rinforzare la propria presenza sui territori. È questo il dato più rilevante del dossier «Gioco sporco, sporco gioco. L’azzardo secondo le mafie», promosso dal Coordinamento nazionale comunità di accoglienza (Cnca) e presentato oggi a Roma.

Divieto assoluto di pubblicità al gioco d’azzardo e identificazione dei giocatori (insieme alla tracciabilità del denaro) attraverso l’utilizzo della tessera sanitaria: sono le due proposte per combattere la dipendenza e il riciclaggio che presenterà domani la Campagna Mettiamoci in gioco in un incontro a Roma (ore 13.30, piazza della Torretta 36, presso Associazione stampa romana).

La tratta di persone in Italia: «Una realtà consolidata e strutturale dei sistemi di sfruttamento sessuale, lavorativo e a fini di accattonaggio e, in misura minore, in attività illegali» che coinvolge soprattutto giovani donne tra i 18 e i 25 anni (più del 50%) sfruttate nel mercato della prostituzione. È quanto emerge da «Punto e a capo sulla tratta. 1° Rapporto sulla tratta e il grave sfruttamento», presentato oggi, Giornata europea contro la tratta di persone, a Roma e curato da Caritas Italiana e dal Coordinamento nazionale delle comunità di accoglienza (Cnca), con il Gruppo Abele e l'Associazione On the Road.