Sant'Egidio

Ultimi contenuti per il percorso 'Sant'Egidio'

Partono i festeggiamenti per i 50 anni della Comunità di Sant’Egidio, fondata nel Sessantotto da Andrea Riccardi e oggi presente in oltre 70 Paesi del mondo. Il primo appuntamento è a Roma, nella basilica di San Giovanni in Laterano, per una celebrazione presieduta dal cardinale segretario di Stato, Pietro Parolin. Intervista al presidente Marco Impagliazzo

«È importante che da parte di tutti, istituzioni civili, realtà educative, assistenziali ed ecclesiali, ci sia l’impegno per assicurare ai rifugiati, ai migranti, a tutti un avvenire di pace». È l’appello rivolto dal Papa, nel primo Angelus del 2018, che coincide con la Giornata mondiale di preghiera per la pace, che quest’anno ha per tema: «Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace».

Lunedì 1° gennaio, in occasione della 51ª Giornata mondiale della pace, esprimendo il proprio sostegno al messaggio di Papa Francesco «Migranti e rifugiati: uomini e donne in cerca di pace», la Comunità di Sant’Egidio organizza marce, manifestazioni e iniziative pubbliche in centinaia di città di tutti i continenti invitando a «cominciare il nuovo anno costruendo un mondo più umano, che sappia accogliere e integrare». 

La pena capitale non è la cura per una società violenta, non è una medicina ma un veleno. Attenzione a non «normalizzare» la morte. Essere contrari alla pena di morte significa riaffermare le ragioni della vita. Intervista con Marco Impagliazzo, presidente della Comunità di Sant’Egidio, a margine dell’Incontro internazionale dei ministri della Giustizia e alla vigilia di «Città per la vita, città contro la pena di morte», che il 30 novembre vede più di duemila città nel mondo coinvolte per l’abolizione della pena capitale.

«La povertà è ancora un dramma che sottrae diritti e futuro a una quota rilevante della popolazione nel nostro Paese. I segnali di ripresa economica, pure importanti, non devono fare dimenticare che in Italia vivono in povertà assoluta 4,75 milioni di persone, pari al 7,9% della popolazione». È quanto scrivono Acli, Azione Cattolica italiana, Caritas Italiana, Comunità di Sant’Egidio e la Federazione nazionale Società di San Vincenzo de’ Paoli nell’appello «Per uscire davvero e tutti dalla crisi» in cui definiscono la lotta alla povertà una «priorità per il Paese».

Sulla questione dello sgombero dei senzatetto da Piazza San Pietro e dintorni, considerate le varie letture date dai media sulla vicenda, il direttore della Sala Stampa, Greg Burke ha chiarito, dopo verifiche con la Gendarmeria Vaticana, che la misura è stata adottata per ragioni di «sicurezza» e di «buon senso», dovute al fatto che durante le ore diurne i senzatetto lasciano borse, pacchi ecc. che non è possibile controllare con la folla.