Vita

Ultimi contenuti per il percorso 'Vita'

E' passata ieri in Assemblea Nazionale la proposta di legge presentata dai socialisti e dal ministro della Famiglia Laurence Rossignol di estendere il reato «di ostacolo all'interruzione volontaria di gravidanza» a quei siti web che sono nati in Francia per dare alle donne un luogo di ascolto e che ora possono essere incriminati di disinformazione. E dopo la prese di posizione dei vescovi francesi, immediate sono state le reazioni delle Associazioni. AllianceVita: «La censura non ci metterà il bavaglio».

Un notizia usata «strumentalmente». Lo afferma Francesco Ognibene, caporedattore di «Avvenire», secondo il quale a Montebelluna «non è andato in scena un caso di eutanasia ‘clandestina’, la prima esecuzione di un testamento biologico con volontà del paziente di farla finita», come raccontato da diversi media, ma semplicemente, chiarisce dalle colonne del quotidiano, una morte «per cause naturali, senza prolungare una vita ormai purtroppo giunta al termine, alleviando il dolore».

“Cari fratelli e sorelle, oggi, in Italia, si celebra la Giornata per la Vita, sul tema ‘Donne e uomini per la vita nel solco di Santa Teresa di Calcutta’. Mi unisco ai Vescovi italiani nell’auspicare una coraggiosa azione educativa in favore della vita umana. Ogni vita è sacra! Portiamo avanti la cultura della vita come risposta alla logica dello scarto e al calo demografico; stiamo vicini e insieme preghiamo per i bambini che sono in pericolo d’interruzione della gravidanza, come pure per le persone che stanno alla fine della vita – ogni vita è sacra! – perché nessuno sia lasciato solo e l’amore difenda il senso della vita...".

«Il sogno di Dio si realizza nella storia con la cura dei bambini e dei nonni. I bambini ‘sono il futuro, sono la forza, quelli che portano avanti. Sono quelli in cui riponiamo la speranza’; i nonni ‘sono la memoria della famiglia. Sono quelli che ci hanno trasmesso la fede’». Cita papa Francesco il messaggio del Consiglio permanente Cei - dal titolo «Donne e uomini per la vita nel solco di Santa Teresa di Calcutta» - per la 39ª Giornata nazionale per la vita (5 febbraio 2017).

Prosegue l'impegno per la difesa dell'embrione e il diritto alla vita, dopo la raccolta di due milioni di firme depositate in sede Ue e respinte, nel 2014, dalla Commissione. Il «traino» della Giornata del 5 febbraio e l'appuntamento su scala continentale il prossimo 9 maggio. Carlo Casini, «regista» della proposta, ne anticipa i contorni e gli obiettivi.