Diocesi di Arezzo

Ultimi contenuti per il percorso 'Diocesi di Arezzo'

Oltre cento persone – tra volontari, operatori della Caritas diocesana di Arezzo-Cortona-Sansepolcro e dell’associazione Sichem – animeranno domani, sabato 17 marzo dalle 8.30 alle 20.30, la raccolta straordinaria di alimenti «Condividiamo, alimenta la solidarietà», presso la Coop di via Vittorio Veneto e l’Ipercoop di viale Amendola ad Arezzo.

Domenica 11 marzo, alle ore 16, nel seminario vescovile di Arezzo, con la relazione di padre Giacomo Costa, «La cura dei giovani, nessuno escluso», si conclude la fase preparatoria del Sinodo diocesano di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, che inizierà i propri lavori il prossimo 8 aprile, domenica in Albis, al quale parteciperanno 470 sinodali (membri de iure, eletti, di nomina episcopale) chiamati a dare il proprio contributo, secondo l’Instrumentum laboris predisposto ad hoc.

«Cari aretini, stamattina abbiamo la gioia di avere con noi il nostro cardinale Gualtiero Bassetti, presidente della Conferenza episcopale italiana, che ci porta la benedizione di Papa Francesco». Così l’arcivescovo di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, mons. Riccardo Fontana, ha aperto la celebrazione per la festa della Madonna del Conforto nel duomo di Arezzo, di fronte a centinaia di fedeli.

Sarà il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale italiana, ad aprire domani, giovedì 14 febbraio, il Sinodo diocesano di Arezzo-Cortona-Sansepolcro. Lo farà nel corso della celebrazione eucaristica che presiederà alle 10.30 nella cattedrale dei santi Pietro e Donato per la festa della Madonna del Conforto.

Coinvolgere il mondo giovanile, cercare di comprenderne le difficoltà, le attese, il rapporto con la fede: è la richiesta di Papa Francesco. Tante le iniziative per rispondere a questo invito: a Pisa i ragazzi sono andati a intervistare i loro coetanei, a Firenze  e San Miniato si sono svolte vere e proprie «missioni».

Questa domenica l’appuntamento indetto come segno del Giubileo. Anche le diocesi toscane si mobilitano: a Grosseto un incontro sulla povertà al polo universitario, a Prato  un pranzo a casa del vescovo. A Firenze visite guidate alla Badia Fiorentina. La riflessione di mons. Roberto Filippini