Lavoro

Ultimi contenuti per il percorso 'Lavoro'

«Mesi fa si parlava in rapporto a questa sessione di bilancio di lacrime e sangue» e invece abbiamo «una manovra snella, utile per la nostra economia». Sono queste le prime parole del premier, Paolo Gentiloni, nella conferenza stampa tenuta subito dopo il Consiglio dei ministri che questo pomeriggio ha varato la legge di bilancio per il 2018.

La Scuola Superiore Sant'Anna e Area Lavoro Legacoop Toscana «si alleano» per favorire l'innovazione e il trasferimento delle competenze dai centri di ricerca alla cooperazione di lavoro. È stato firmato questa mattina a Pisa il protocollo di intesa tra l'associazione regionale che riunisce le cooperative di produzione e servizi aderenti a Legacoop Toscana e la Scuola Superiore Sant'Anna, ateneo ai vertici dei ranking internazionali.

La grande via dell’Appennino, che risale la Valle del Bisenzio e apre il percorso verso l’Emilia e Bologna, riesce a raccontare in modo sorprendente la lunga storia della comunità che la abita. Un’epopea che parte dalla preistoria e arriva alle porte dei nostri giorni è quella che viene narrata dalla mostra On the road, la via dell’Appennino, che verrà inaugurata sabato 21 ottobre, alle 15.30, nei suggestivi spazi della Villa del Mulinaccio, a Vaiano.

Gabriele Toccafondi, sottosegretario all'Istruzione, quest’oggi alla manifestazione «Jobbando» in corso a Firenze, ha detto che «In Toscana le scuole stanno rispondendo molto bene alla novità dell’alternanza scuola lavoro, per tutti noi rappresenta scuola a tutti gli effetti, si fanno fare esperienze ai ragazzi di crescita, di competenze e di orientamento, nei primi due anni di avvio graduale dell’alternanza quasi 360 scuole superiori toscane hanno fatto alternanza, circa il 95% del totale. 90.000 i ragazzi coinvolti delle classi terze e quarte»

«Nei cantieri del nostro territorio si continua a morire. L'incidente di questa mattina, sul quale è necessario fare luce quanto prima, è l'ennesima tragedia inaccettabile davanti alla quale tutti, nessuno escluso, devono assumersi le proprie responsabilità. Non si può morire sul lavoro!». Lo ha detto Stefano Tesi, responsabile territoriale della Filca di Firenze, commentando l'incidente mortale di Empoli, nel quale è morto un operaio di 46 anni caduto dal tetto di un etichettificio, sul quale stava facendo lavori edili.