Maltempo

Ultimi contenuti per il percorso 'Maltempo'

Confermato il codice arancione per mareggiate da parte del Centro Funzionale Regionale di monitoraggio meteo. L'avviso, che ha validità fino alle 20 di stasera, riguarda in particolare il tratto di costa nelle province di Pisa e Livorno e l'Arcipelago. Emesso inoltre un codice giallo per vento esteso a tutta la regione (fino alla mezzanotte di oggi) e per le zone meridionali (costa e interne) per la giornata di domani.

Il Centro Funzionale Regionale di monitoraggio meteo ha emesso poco fa un nuovo codice giallo per pioggia, vento e mareggiate che prolunga quello emesso ieri. Per la pioggia vale dalle 12 di oggi fino alla mezzanotte di lunedì; per il vento e le mareggiate dalle 12 di domani, domenica, sempre fino alla mezzanotte di lunedì 11 gennaio. Le aree della Toscana interessate da fenomeni sono quelle nord occidentali e le isole.

«Gli squilibri e le ferite che il maltempo sta lasciando in questo periodo sul nostro territorio sono purtroppo profondi e hanno provocato addirittura la perdita di vite umane, oltre che danni ingenti, in particolare al Sud». Lo scrive in un comunicato la Caritas Italiana, in merito alle situazioni meteorologiche critiche del Mezzogiorno, in particolare della Calabria e della Sicilia.

«La sala operativa regionale sta monitorando attentamente la situazione insieme ai comuni colpiti e alla Protezione civile provinciale. Abbiamo già inviato diverse squadre per verificare i danni in particolare al sito archeologico di Baratti». Così l'assessore regionale all'ambiente e alla Protezione civile Federica Fratoni dopo il nubifragio che ha colpito la Val di Cornia.

«Purtroppo Paupisi e molti altri territori sono stati colpiti da un vero e proprio Tsunami di terra». Lo ha detto il sindaco di Paupisi (Benevento), Antonio Coletta, in un’intervista al Tg2000, il telegiornale di Tv2000, in merito all’ondata di maltempo che ha coinvolto l’intera Campania. Il paese di Paupisi, tra i più colpiti, conta oggi 93 famiglie sfollate per un totale di 214 persone.