Maltempo

Ultimi contenuti per il percorso 'Maltempo'

Un violento nubifragio si è abbattuto nella sera di lunedì 21 luglio e nella nottata nella zona della Valfreddana, tra Lucca, Camaiore e Pescaglia, provocando frane e allagamenti che hanno interrotto viabilità e isolato temporaneamente alcune abitazioni. Si sono abbattuti circa 160mm di pioggia in quasi tre ore sulla zona indicata (dato diffuso dal Comune di Lucca), un fenomeno concentrato che ha causato l’innalzamento degli affluenti del fiume Serchio, in particolar modo del torrente Freddana che infatti è esondato tra Monte San Quirico e la località Cappella, sulla via per Camaiore.

I violenti temporali, che dalla nottata si sono verificati in Toscana partendo dalla costa settentrionale per poi spostarsi su tutto il litorale e all’interno della Toscana, sono stati caratterizzati dalla caduta di numerosi fulmini: i Centri Operativi Enel di Firenze e Livorno hanno registrato più di 10.000 fulminazioni nelle ultime 8 ore.

Il primo luglio 2014 riaprirà l’Orto Botanico di Lucca. Lo annuncia l’Opera delle Mura di Lucca. Sono di fatto in via di conclusione le operazioni di messa in sicurezza dell’area, devastata dalla tempesta di vento acqua e grandine del 12 giugno scorso.

La tromba d'aria che ieri si è abbattuta su Lucca ha colpito duramente l’Orto Botanico di Lucca. Una violenta tempesta ha sradicato o danneggiato seriamente molti degli alberi storici. In particolare un cipresso secolare si è abbattuto sul tetto della Casermetta San Regolo provocando gravi danni alla struttura e alla sede Adipa.

Violentissimo evento atmosferico poco dopo le 16 a Lucca, oggi giovedì 12 giugno. Una tromba d’aria con tanto di grandine si è abbattuta sulla città e nei quartieri limitrofi. Cartelloni volati in aria, tegole smosse o volate via come fruscelli. Questo anche per le vie del centro storico, affollato da increduli turisti che, fino a un attimo prima, si godevano una giornata calda e assolata.