Militari

Ultimi contenuti per il percorso 'Militari'

«Pare che verrà ridotto il numero dei militari in Iraq per mandarli in Libia e Niger. Da un’avventura all’altra. Credo sia una scelta folle e insensata. E riapriremo il Parlamento, appena sciolto, per un’altra guerra». Lo afferma don Renato Sacco, coordinatore nazionale di Pax Christi, in un’intervista pubblicata oggi da «Avvenire».

Dieci rose poggiate su alcune delle quasi 8mila tombe del cimitero militare americano di Nettuno e una breve preghiera di raccoglimento, poi il Papa ha celebrato la messa, in occasione del 2 novembre commemorazione dei defunti, per ricordare i tanti giovani uccisi durante la Seconda Guerra Mondiale. “Migliaia di speranze rotte”: ha detto Francesco nell’omelia a braccio. “Non più la guerra – ha aggiunto – non più questa strage inutile” in un mondo che continua ad essere in conflitto, “in guerra si perde tutto, si distrugge se stessi”.

Pax Christi e alcuni vescovi e rappresentanti di movimenti, gruppi, associazioni impegnati nella costruzione della pace hanno indirizzato una lettera aperta al card. Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti e al card. Bassetti per manifestare il disagio della nomina di San Giovanni XXIII «patrono presso Dio dell’Esercito italiano».

La vicedirettrice di Amnesty international per l’Europa, Gauri Van Gulik, commentando il voto del Parlamento italiano in favore dell’invio di navi da guerra nelle acque libiche per assistere la Guardia costiera della Libia a intercettare migranti e rifugiati e a riportarli a terra, mette in guardia dal rischio di complicità in torture e violenze.