Minori

Ultimi contenuti per il percorso 'Minori'

Sabato 3 giugno quattrocento bambini provenienti da Norcia, Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto arriveranno in Vaticano a bordo di un Frecciarossa 1000 Trenitalia per incontrare Papa Francesco. Torna per la quinta volta il «Treno dei bambini», l’iniziativa promossa dal «Cortile dei Gentili» in collaborazione con Ferrovie dello Stato Italiane, per regalare ai bimbi meno fortunati una giornata speciale.

«Con la canonizzazione di Francesco e Giacinta, ho voluto proporre a tutta la Chiesa il loro esempio di adesione a Cristo e di testimonianza evangelica. E anche ho voluto proporre a tutta la Chiesa di avere cura dei bambini». 
Così Papa Francesco prima della preghiera del Regina Caeli, il giorno dopo aver proclamato santi, a Fatima, i pastorelli che, con la cugina Lucia, cento anni fa ricevettero “il privilegio di poter vedere la Vergine Maria”.
La santità dei due bambini, scomparsi in tenera età, ha spiegato il Pontefice, non è conseguenza delle apparizioni, ma “della fedeltà e dell’ardore con cui hanno corrisposto al privilegio ricevuto”.

«Una ‘culla per la vita’ in ogni quartiere della città. Da nord a sud d’Italia, una mappa chiara e accessibile a tutti». Questo l’appello di Marco Griffini, presidente di Aibi, Amici dei bambini, alla luce dell’ennesima tragedia di Trieste, dove una neonata è stata abbandonata in un giardino condominiale e, nonostante la corsa in ospedale, dopo poche ore è morta. Indagata la madre, di appena 16 anni.

Giovedì 11 maggio, alla presenza dell’Arcivescovo Italo Castellani, alle ore 16.30 nel Salone del Vescovato (Lucca), si terrà l’esposizione degli elaborati e la proclamazione dei vincitori del Concorso scolastico dedicato al messaggio per la pace di Papa Francesco del 1° gennaio scorso, intitolato: “La nonviolenza: stile di una politica per la pace”.

«Ci sentiamo più sicuri. I bombardamenti sono terminati. Andiamo in chiesa e ne torniamo liberamente. Mi auguro che tutte le persone scappate possano tornare nelle proprie case riedificate entro la Pasqua del prossimo anno»: è la testimonianza dalla città siriana di Aleppo, di suor Annie Demerjian, religiosa dell’Ordine delle Sorelle di Gesù e Maria, raccolta da Acs (Aiuto alla Chiesa che soffre).

Incontrando un gruppo ragazzi ricoverati all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù, Papa Francesco ha elogiato la struttura ospedaliera per la sua dimensione familiare, in cui da sempre, per alleviare le sofferenze, si adoperano anche le medicine dell’amore e della misericordia.
Prima di essere un ospedale cattolico, il Bambin Gesù è una famiglia, una testimonianza di umanità in cui il malato è amato e parte di una comunità. Con queste parole Papa Francesco ha accolto in Auletta Paolo VI un gruppo di ragazzi ricoverati all’Ospedale Pediatrico di Roma, protagonisti della serie televisiva “I Ragazzi del Bambin Gesù”.