Minori

Ultimi contenuti per il percorso 'Minori'

Passare «da un atteggiamento di difesa e di paura, di disinteresse o di emarginazione - che, alla fine, corrisponde proprio alla cultura dello scarto - ad un atteggiamento che abbia alla base la cultura dell'incontro, l'unica capace di costruire un mondo più giusto e fraterno, un mondo migliore». E' l'atteggiamento con cui il Papa esorta ad affrontare «il grande flusso di migranti presente in tutti i Continenti e in quasi tutti i Paesi», che viene visto ancora «come emergenza, o come un fatto circostanziato e sporadico», mentre è ormai diventato «un elemento caratteristico e una sfida delle nostre società».

Papa Francesco ha celebrato stamani la Messa a S. Marta alla presenza di sei vittime di abusi sessuali e nell'omelia ha usato parole durissime per condannare quanti nella Chiesa si sono resi responsabili di simili crimini. Al termine della Messa ha poi incontrato a lungo e singolarmente ciascuna delel sei vittime presenti.

«Un settore che la Regione Toscana considera strategico, anche per fornire risposte concrete a una necessità forte delle famiglie e che intendiamo sostenere anche in questo ultimo anno di nostra legislatura, nonostante le difficoltà della finanza pubblica, perchè vogliamo credere che la ripresa possa avere il volto, pulito e fresco, dei più piccoli». Così Emmanuele Bobbio, assessore toscano all'Istruzione, nel presentare un pacchetto di interventi appena deliberati dal governo regionale in favore dei servizi per prima e seconda infanzia.

La solenne liturgia penitenziale che sarà celebrata la sera di venerdì 20 giugno in una delle basiliche di Cracovia - con la partecipazione del nunzio apostolico in Polonia monsignor Celestino Migliore, il Primate di Polonia Wojciech Polak, l'arcivescovo di Cracovia, card. Stanislaw Dziwisz, e numerosi vescovi -, sarà il momento più alto della due-giorni dedicata al problema degli abusi sui minori da parte degli uomini di Chiesa.

Un servizio di supporto alla genitorialità nella fase post adottiva, come previsto dalle indicazioni regionali e nazionali. Questo l’obiettivo dell’incontro dibattito in programma sabato 14 giugno a Lucca (ore 10, Auditorium ex Pia Casa) dal titolo «Il sostegno in gruppo ai genitori adottivi».

Nuove drammatiche rivelazioni sulle attività illecite nelle case di accoglienza per ragazze madri. Vescovi favorevoli alla Commissione d'inchiesta. Il «mea culpa»: «Ci viene ricordato di un tempo in cui le madri non sposate erano spesso giudicate, stigmatizzate e rifiutate dalla società, compresa la Chiesa. Questa cultura d'isolamento e ostracismo sociale era dura e spietata, mentre il Vangelo...».

Al termine dell'udienza di oggi, il Papa ha detto tra l'altro: «Domani, 12 giugno, si celebra la Giornata mondiale contro lo sfruttamento del lavoro minorile. Decine di milioni di bambini - sentite bene, eh! Decine di milioni di bambini! - sono costretti a lavorare in condizioni degradanti, esposti a forme di schiavitù e di sfruttamento, come anche ad abusi, maltrattamenti e discriminazioni. Auspico vivamente che la Comunità internazionale possa estendere la protezione sociale dei minori per debellare questa piaga dello sfruttamento dei bambini. Rinnoviamo tutti il nostro impegno, in particolare le famiglie, per garantire ad ogni bambino e bambina la salvaguardia della sua dignità e la possibilità di una crescita sana».