Minori

Ultimi contenuti per il percorso 'Minori'

Papa Francesco a conclusione dell’udienza generale in Piazza San Pietro ha rivolto un appello alle autorità civili e religiose in occasione della Giornata internazionale per i bambini scomparsi.
«Oggi ricorre la Giornata internazionale per i bambini scomparsi. È un dovere di tutti proteggere i bambini, soprattutto quelli esposti ad elevato rischio di sfruttamento, tratta e condotte devianti. Auspico che le Autorità civili e religiose possano scuotere e sensibilizzare le coscienze, per evitare l’indifferenza di fronte al disagio di bambini soli, sfruttati e allontanati dalle loro famiglie e dal loro contesto sociale, bambini che non possono crescere serenamente e guardare con speranza al futuro...»

Una vicenda angosciante che denuncia la totale incapacità di tutti di leggere i fatti: cosa hanno percepito le istituzioni, le scuole, gli oratori, gli ambulatori medici, i servizi, insomma i tanti luoghi in cui si articola e si interfaccia la nostra complessa società con eserciti di educatori, operatori sociali, professionisti della salute, volontari delle tante associazioni umanitarie, animatori di organismi pastorali, politici, uomini e donne delle istituzioni?

In Toscana si contano 2.137 bambini fuori dalla famiglia di origine con un aumento rispetto al 2012 del 15%. In aumento anche i minori presi in carico dai servizi territoriali per maltrattamenti in famiglia: passano dai 1.234 del 2012 ai 1.456 del 2014 per un aumento pari al 18%. Convegno all'Istituto degli Innocenti a Firenze 

«Voglio esprimere il mio cordoglio e la mia vicinanza ai genitori della piccola Sofia per la grande tragedia che li ha colpiti». L'assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi fa giungere il suo messaggio di solidarietà ai genitori di Sofia, la bambina morta ieri al Meyer, dopo che il personale sanitario ha fatto di tutto per combattere le conseguenze dell'ipotermia che l'aveva colpita dopo aver trascorso l'intera notte nel bosco con la nonna.

Presentato il Report 2015 di Meter. Oltre un milione le foto e 76.200 i video segnalati, quasi 10mila i siti denunciati, 700mila i minori coinvolti, anche neonati. Il buco nero del deep web e la denuncia di don Fortunato Di Noto: contro pedofilia e pedopornografia si sta facendo ancora poco. Un appello ai genitori e un decalogo per i ragazzi.

Gran parte della prolusione del cardinale Angelo Bagnasco in apertura del Consiglio permanente della Cei (Genova 14-16 marzo) è stata dedicata al «progressivo sgretolamento del tessuto sociale», toccando tanti temi dal disegno di legge sulle «unioni civili» all'allarme per la denatalità, dalla maternità surrogata al vuoto esistenziale di tanti giovani, come ha mostrato il recente atroce delitto di Roma.