Colombia

Ultimi contenuti per il percorso 'Colombia'

La chiamata dei primi discepoli avvenne sulle rive del lago di Genesaret, il cosiddetto mare di Galilea, «dove la gente si affollava per ascoltare una voce capace di orientarla e illuminarla». È cominciata con questa immagine l’omelia della prima Messa celebrata dal Papa in terra di Colombia, al termine della seconda giornata del suo ventesimo viaggio internazionale, dedicata alla capitale Bogotá.

«Vengo per annunciare Cristo e per compiere nel suo nome un cammino di pace e di riconciliazione. Cristo è la nostra pace! Egli ci ha riconciliati con Dio e tra di noi!». È il saluto del Papa ai vescovi, nel palazzo cardinalizio di Bogotá, dove Francesco ha pronunciato il suo terzo discorso (testo integrale), dopo quello alle autorità e quello al popolo, benedetto poco prima dal balcone.

«Tenete viva la gioia, segno del cuore giovane, che ha incontrato il Signore. Nessuno potrà togliervela. Non lasciatevela rubare, abbiate cura di tale gioia che tutto unifica nel sapersi amati dal Signore». Sono i giovani, accorsi a Bogotà da ogni parte del Paese, i destinatari principali della benedizione di Papa Francesco ai fedeli dal balcone del palazzo cardinalizio (testo integrale).

Novemilaottocentoventicinque chilometri per raggiungere un popolo e incoraggiarlo a guardare al futuro con speranza e fiducia, nonostante il sangue versato in decenni di conflitto armato. Si tratta di un viaggio un po' speciale, ha precisato Papa Francesco nel saluto ai giornalisti presenti sul volo AZ4000, per aiutare la Colombia ad andare avanti nel suo cammino di pace. Parole di vicinanza sono state espresse anche per il Venezuela, sorvolato durante il viaggio, per il quale ha chiesto di pregare affinché possa trovare la strada del dialogo e della stabilità. Dopo oltre dodici ore, il Pontefice è atterrato nella base aerea Catam dell'aeroporto di Bogotà, accolto dal presidente della Repubblica colombiana...

Bambini e ragazzi che ballano la «cumbia», il ballo tradizionale colombiano, originario della costa caraibica. Si è conclusa così la cerimonia di benvenuto tributata al Papa all’aeroporto di Bogotà, prima tappa del suo viaggio in Colombia, dove è atterrato dopo dodici ore di volo alle 16.30 circa di ieri, ora locale, le 23.30 in Italia.