Pellegrinaggi

Ultimi contenuti per il percorso 'Pellegrinaggi'

Pellegrinaggio con «Insieme per la Terra Santa». Da Nazareth a Gerusalemme. Quattro incontri: in una casa di accoglienza per bambini disabili, con la «Piacenti spa» di Prato, con le suore «Minime» di Poggio a Caiano a 15 anni dal tragico assedio del 2002. E con la Scuola di Musica della Custodia Francescana, anche in vista di un possibile concerto a Pistoia Capitale della Cultura.

La «bellezza del cammino», oltre 120 giovani della diocesi di Grosseto l’hanno sperimentata domenica scorsa partecipando al pellegrinaggio verso l’eremo di Malavalle, dove san Guglielmo – il santo della Maremma – ha vissuto anni di preghiera, penitenza, ricerca interiore e dove ha preso forma la prima comunità cenobitica ispirata alla sua vita: i Guglielmiti.

Chi, nella città capitale 2017 della cultura, fosse transitato per piazza del Duomo nel pomeriggio di ieri 2 febbraio («Presentazione di Gesù al Tempio», o «Candelora») avrebbe visto una cerimonia solo in parte folcloristica: la riproposizione, in Cattedrale, di un antico rito rivolto ai pellegrini che nel corso dell’anno avrebbero percorso un «cammino di fede», in particolare proprio verso quella Santiago di Compostela così unita con la città toscana per via di una reliquia del santo donata ai pistoiesi e qui venerata da secoli.

Si è concluso il pellegrinaggio in Terra Santa, promosso dai vescovi toscani. Il vescovo di Grosseto Rodolfo Cetoloni: «Abbiamo incontrato persone e istituzioni molto felici di accogliere pellegrini». Le tensioni internazionali non hanno turbato i partecipanti:  «In queste occasioni tutto si trasforma in preghiera».

Incontrando un gruppo di giornalisti della Fisc, la Federazione italiana dei settimanali cattolici, in questi giorni nel Regno Hashemita nell’ambito di un viaggio promosso dalla stessa Federazione e dall’8×1000, il Patriarca latino di Gerusalemme, mons. Pizzaballa, rilancia un appello per i pellegrinaggi.