Politica

Ultimi contenuti per il percorso 'Politica'

La storia politica italiana, sostiene Cartocci, dimostra che «paradossalmente le insufficienze della sinistra producono innovazione politica perché il vuoto che viene lasciato viene riempito da qualcun altro». È accaduto così anche nella prima metà del secolo scorso e, in tempi a noi vicini, prima con Berlusconi e adesso con il Movimento 5 stelle.

L'Italicum emendato dalla Corte costituzionale e da questa definito immediatamente utilizzabile, prevede che nei 100 collegi i capolista siano «bloccati», cioè che vengano eletti per primi nel caso scatti il seggio per il loro partito. La conseguenza sarebbe che almeno due terzi dei deputati verrebbero eletti a prescindere dal voto di preferenza, che pure è permesso.

Lunedi 6 febbraio il Collegamento Sociale Cristiano (Circolo «Alberto Migone» Firenze) ha in programma il quarto incontro di riflessione che rappresenta il momento centrale del percorso, spiegano gli organizzatori, «fra economia e politica, alla luce della Dottrina Sociale della Chiesa, per una proposta politica realmente orientata al bene comune».

La Corte Costituzionale ha bocciato alcuni punti chiave dell'«Italicum», la legge elettorale per l'elezione dei deputati, approvata nel giugno 2015 e mai ancora applicata. I giudici della Consulta hanno detto no al ballottaggio e ai capolista che possono scegliere il seggio. Supera invece l'esame il premio di maggioranza per il partito che supera il 40% dei voti. Una decisione che – sottolinea la Corte - porta a una legge immediatamente applicabile.

Al ballottaggio l'esponente dei Popolari ha superato un altro italiano, il capogruppo dei Socialisti e democratici Gianni Pittella. Tra i fondatori di Forza Italia, è stato portavoce del premier Berlusconi, poi il salto a Strasburgo. Due mandati alla Commissione, occupandosi di trasporti e industria. Un breve discorso in emiciclo, rendendo omaggio al predecessore Martin Schulz.

È morto la notte scorsa a Firenze, all’età di 91 anni, Lelio Lagorio. Nato a Trieste fin da piccolo aveva però vissuto a Firenze con la famiglia. Secondo quanto comunicato dalla famiglia (lascia la moglie e due figlie) i funerali civili si svolgeranno in forma strettamente privata.