Politica

Ultimi contenuti per il percorso 'Politica'

Nel dibattito su «cattolici e politica» che Toscana Oggi ha aperto all'indomani del voto del 4 marzo 2018 interviene il nostro editorialista Nicola Graziani, che è stato anche candidato a quelle elezioni. Un partito laico, ma di autentica ispirazione cristiana nei valori, sarebbe una vera casa comune in cui si potrebbero trovare a loro agio gli uomini di buona volontà

«Attenderò alcuni giorni trascorsi i quali valuterò in che modo procedere per uscire dallo stallo che si registra». Si è conclusa con queste parole la dichiarazione del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al termine della seconda tornata di consultazioni per la formazione di un nuovo governo.

Dopo il primo giro di consultazioni, che si sono concluse giovedì 5 aprile, il presidente Sergio Mattarella incontrerà domani e dopodomani nuovamente i partiti per poter dare forma al nuovo governo. In attesa di conoscere il risultato finale delle elezioni del 4 marzo, abbiamo scelto dieci parole chiave per comprendere meglio l'attività politica e istituzionale in corso.

Giovedì 12 aprile si aprirà al Quirinale la seconda tornata di consultazioni per il nuovo governo, che si concluderà il giorno successivo. Rispetto al primo giro di colloqui, stavolta il presidente della Repubblica inizierà con le delegazioni dei gruppi parlamentari e poi riceverà le alte cariche dello Stato. 

Nel corso della prossima settimana avvierò un nuovo ciclo di consultazioni per ascoltare le opinioni dei partiti e verificare se è maturata qualche possibilità che oggi non si registra». Lo ha affermato il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al termine del primo giro di consultazioni per la formazione del nuovo governo.