Politica

Ultimi contenuti per il percorso 'Politica'

All'inizio della campagna elettorale Toscana Oggi aveva provato a prevedere i nomi degli eletti in Toscana (leggi qui). Non si trattava di preveggenza, ma semplicemente di ragionare sulla base di una legge elettorale che, abolendo le preferenze e stabilendo premi di maggioranza, rende l'esito scontato. L'unica variabile che scombina un po' le previsioni è il successo travolgente del Movimento 5 Stelle.

«L'esito del voto è il frutto amaro di scelte, o meglio non-scelte, compiute con la vana speranza che anche l'Italia fosse rimasta placidamente immobile come la politica. Invece il Paese è cambiato». È quanto dichiara Franco Miano, presidente nazionale dell'Azione Cattolica, in una nota sull'esito delle elezioni politiche.

Dalle elezioni è uscito il Parlamento più giovane e con il maggiore numero di donne della storia repubblicana con una età media di deputati e senatori di 48 anni ed il 31 per cento di presenza femminile. E' quanto emerge dalla prima analisi effettuata dalla Coldiretti sulla composizione di Camera e Senato dopo lo scrutinio dei voti delle elezioni politiche

Il voto popolare non ha espresso una maggioranza e un governo certi. Ora tutte le forze politiche hanno il dovere di agire con responsabilità e generosità. Occorre dare risposta alle tre emergenze: la domanda di lavoro, il funzionamento virtuoso delle istituzioni, il rafforzamento del tessuto etico e della famiglia

«Il mancato rinnovamento della classe dirigente, una legge elettorale che permette ai leader di nominare i parlamentari e che volutamente non si è cambiata, il populismo, la demagogia e le furbizie emerse in una campagna elettorale confusa e deludente e, non ultimi, i tanti, troppi scandali emersi, hanno portato disaffezione, disillusione, astensione e il Paese a rischio ingovernabilità». È il giudizio sui risultati elettorali del presidente del Movimento cristiano lavoratori (Mcl), Carlo Costalli.

La Toscana conferma le tendenze nazionali, con il centrosinistra in calo, la netta vittoria dei grillini e un risultato non esaltante per la lista Monti, che alla Camera toglie voti all'Udc. Delusione per Rivoluzione civile di Ingroia, che ottiene il 2,69% alla Camera e qualche decimale in meno al Senato. Ma in Toscana va piuttosto male anche il centrodestra, con la Lega, che nelle ultime elezioni aveva iniziato a sfondare in alcune zone, ridotta ai minimi termini. In calo l'affluenza (79,19%). Ecco i risultati definitivi e gli eletti in Toscana.

Non cedere al «disinteresse» e al «rifiuto nei confronti della politica», nella consapevolezza che «questo è un tempo in cui occorre moltiplicare l'attenzione e l'impegno, impegnandoci a essere elettori attivi e critici».
 Lo afferma il Movimento ecclesiale d'impegno culturale (Meic), in un documento pubblicato alla vigilia delle elezioni politiche.