Politica

Ultimi contenuti per il percorso 'Politica'

(dagli Stati Uniti) L'episcopato statunitense richiama all'unità del Paese. Ma sottolinea anche l'attenzione politica dovuta a poveri e immigrati. Su questo piano emergono le distanze rispetto ad alcune posizioni del presidente Trump, apprezzato invece per le promesse circa la difesa della vita e della famiglia. Il ruolo del vice presidente, l'evangelico Mike Pence.

Mettere l’economia al servizio dei popoli; costruire la pace e la giustizia; difendere la Madre Terra. Sono le priorità indicate da Papa Francesco ai partecipanti al terzo incontro mondiale dei Movimenti Popolari. In un discorso lungo e intenso, il Pontefice ha parlato anzitutto dei muri che dividono e della paura, che, “oltre ad essere un buon affare per i mercanti di armi e di morte”, “distrugge le nostre difese psicologiche e spirituali” e “ci anestetizza di fronte alla sofferenza degli altri”. Tutte le barriere possono essere abbattute, ha precisato, soprattutto con la misericordia, “il miglior antidoto contro la paura”, “molto meglio degli antidepressivi e degli ansiolitici”. 

Il denaro governa «con la frusta della paura», che è «un buon affare per i mercanti di morte» perché «ci indebolisce, ci destabilizza, distrugge le nostre difese psicologiche e spirituali, ci anestetizza dei fronte alla sofferenza degli altri e alla fine ci rende crudeli». Lo ha detto oggi Papa Francesco, parlando in Aula Nervi alle migliaia di delegati dei movimenti popolari provenienti da più di 60 Paesi per esprimere «la stessa sete di giustizia, lo stesso grido: terra, casa e lavoro per tutti» (testo integrale).

Dopo il superamento del «bicameralismo paritario», il nostro approfondimento sui temi del referendum costituzionale prosegue affrontando il secondo, terzo e quarto punto del titolo della legge: «riduzione del numero dei parlamentari», «contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni», «soppressione del Cnel».