Elezioni

Ultimi contenuti per il percorso 'Elezioni'

Sono già diverse decine i candidati alle prossime elezioni politiche che hanno sottoscritto l’appello lanciato ieri per regolamentare il gioco d'azzardo e limitare questo «flagello». Ma don Zappolini, coordinatore della campagna «Mettiamoci in gioco», non si fa illusioni: adesso i candidati  firmano, poi bisognerà vedere se mantengono le promesse.

Il «Rosatellum» ha ridisegnato i collegi e introdotto la possibilità di coalizzarsi a sostegno di un candidato nei collegi uninominali. Tre le possibili opzioni di voto (di cui due con lo stesso valore), a seconda che si voglia indicare, oltre al candidato uninominale, anche il partito che lo appoggia nel caso di coalizioni. Per i partiti che si presentano da soli tutte le opzioni coincidono. ECCO I CANDIDATI TOSCANI ALLA CAMERA E AL SENATO

Riforma della legge sulla cittadinanza, nuove modalità di ingresso in Italia, regolarizzazione su base individuale degli stranieri «radicati», abrogazione del reato di clandestinità, ampliamento della rete Sprar, valorizzazione e diffusione delle buone pratiche, effettiva partecipazione alla vita democratica. Sono i sette punti del documento programmatico elaborato da 18 tra enti e associazioni cattolici impegnati a vario titolo nell’ambito delle migrazioni che, in vista delle elezioni del 4 marzo, verrà sottoposto ai candidati al Parlamento. Una sorta di «agenda» presentata oggi alla stampa presso l’Istituto Sturzo di Roma.

Nel comunicato finale sui lavori della Conferenza episcopale toscana (tenutasi all'Eremo di Lecceto lo scorso 29 gennaio) l'invito ai cattolici ad una partecipazione responsabile e informata alle prossime elezioni politiche del 4 marzo. Al via una riflessione sulla «lezione» di don Lorenzo Milani. Ecco il testo integrale del comunicato.