Parlamento

Ultimi contenuti per il percorso 'Parlamento'

Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha presentato oggi al Senato le dichiarazioni programmatiche su cui poi verrà votata la fiducia. Un discorso di un'ora e dieci, probabilmente uno dei più lunghi in circostanze analoghe, in cui ha ripercorso gran parte dei punti in cui si articola il «contratto» su cui è stato costruito l'accordo di maggioranza tra M5S e Lega. In serata la fiducia con 171 sì.

Purtroppo, il percorso delle consultazioni gestite con esemplare linearità e trasparenza da parte del Capo dello Stato, ha messo finora in luce l'incapacità dei principali soggetti rappresentati in Parlamento - nessuno escluso - di costruire gli accordi necessari per far nascere un nuovo governo.

«Attenderò alcuni giorni trascorsi i quali valuterò in che modo procedere per uscire dallo stallo che si registra». Si è conclusa con queste parole la dichiarazione del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, al termine della seconda tornata di consultazioni per la formazione di un nuovo governo.

Dopo il primo giro di consultazioni, che si sono concluse giovedì 5 aprile, il presidente Sergio Mattarella incontrerà domani e dopodomani nuovamente i partiti per poter dare forma al nuovo governo. In attesa di conoscere il risultato finale delle elezioni del 4 marzo, abbiamo scelto dieci parole chiave per comprendere meglio l'attività politica e istituzionale in corso.

Giovedì 12 aprile si aprirà al Quirinale la seconda tornata di consultazioni per il nuovo governo, che si concluderà il giorno successivo. Rispetto al primo giro di colloqui, stavolta il presidente della Repubblica inizierà con le delegazioni dei gruppi parlamentari e poi riceverà le alte cariche dello Stato.