Scuola e università

Ultimi contenuti per il percorso 'Scuola e università'

Lavorare insieme – università, scuola, territorio - per dare forza a politiche di integrazione e inclusione partendo dalle traiettorie dei migranti. Questa l'impostazione dell'affollato seminario nazionale «Traiettorie migranti. Università, Scuola, Territorio» organizzato dal Miur e dall'Ufficio scolastico regionale insieme a Regione Toscana e Università di Firenze, che si è aperto oggi a Palazzo Strozzi Sacrati per concludersi nel pomeriggio.

«Hai diciassette anni e vuoi frequentare la tua quarta liceo in una realtà internazionale che cambierà la tua vita?»: è aperto il bando d’iscrizione per l’anno scolastico 2017/18 che darà la possibilità a 26 diciassettenni di tutta Italia di partecipare al progetto «Quarto anno liceale d’eccellenza a Rondine», e di frequentare un anno scolastico alla Cittadella della Pace di Arezzo.

L’analfabetismo “è una condizione di grande ingiustizia che intacca la dignità stessa della persona”, la quale poi “diventa facilmente preda dello sfruttamento e di varie forme di disagio sociale”. Durante la catechesi dell’udienza generale, Papa Francesco ha parlato ancora delle opere di misericordia, mettendo a fuoco “consigliare i dubbiosi e insegnare agli ignoranti”. In un mondo in cui il progresso tecnico e scientifico è arrivato così in alto, risulta ancora più incomprensibile che ci siano tanti bambini analfabeti.

Stando ai dati di Eurofound e forniti dall’Istituto Toniolo, che ha organizzato a Milano il primo convegno nazionale sul fenomeno dei Neet (giovani che non studiano, non lavorano e non si formano) assistiamo a un aggravarsi progressivo. La percentuale di giovani italiani tra i 15 e i 29 anni che non studiano, non lavorano e non si formano, nel nostro Paese è salita dal 19% del 2008 al 27% del 2014, mentre nell'Unione europea è passata nello stesso periodo dal 13% al 15,4%. I limiti del progetto «Garanzia Giovani» nel rispondere ai loro bisogni.