Scuola e università

Ultimi contenuti per il percorso 'Scuola e università'

Il «decreto vaccini», vale a dire il decreto-legge n. 73 del 2017, convertito in legge n. 119/2017, ha scatenato numerose reazioni, sia con riguardo al suo contenuto specifico che relativamente alle competenze istituzionali fra Stato e Regioni, queste ultime a seguito della decisione della Regione Veneto – poi ritirata, come si dirà – di far slittare i tempi dell’attuazione della legge (con riguardo alle conseguenze sulle iscrizioni scolastiche) sul proprio territorio.

«La scuola è uno dei luoghi più importanti per l’identità e lo sviluppo di un Paese. Senza la scuola è difficile pensare una comunità coesa di uomini e di donne, in cui anche i più poveri possono istruirsi, crescere ed emanciparsi dalla miseria. Essa è il centro nevralgico del sapere e della cultura di un popolo che si tramanda di "generazione in generazione"». È quanto scrive il cardinale Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Cei, nel suo ultimo articolo della rubrica «Dialoghi» su Il Settimanale de «L’Osservatore Romano».

Secondo i dati in possesso della Regione Toscana i minori tra 0 e 6 anni che risultano non aver iniziato o completato le vaccinazioni obbligatorie sono 22.156, pari al 15% dei soggetti di quella fascia di età. Irregolari nella fascia 7-16 (cioè scuola dell'obbligo) risultano (escluso Firenze, i cui dati sono ancora in corso di verifica) 63.690.

Proteste davanti alle università di tutta Italia contro il numero chiuso. Questa mattina, in occasione dello svolgimento dei test di ammissione a Medicina, gli studenti hanno infatti manifestato sotto i principali atenei italiani per dire «No all'estinzione» e per l'abolizione dell'accesso «controllato» alle facoltà.