Tempo libero

Ultimi contenuti per il percorso 'Tempo libero'

Un ciclo di conferenze per mettere al centro il ruolo della persona anziana all'interno di una società in rapido mutamento sul piano demografico, sociale, economico, del lavoro e del rapporto tra le generazioni. Questo l'obiettivo dei tre incontri organizzati dalla «50&Più» di Firenze dal titolo «L'avventura di essere un anziano... Attivo, Consapevole, Utile» che si terranno presso la Sala Conferenze della Biblioteca delle Oblate di Firenze (Via dell’Oriuolo, 24) con ingresso aperto a tutta la cittadinanza.

È stata inaugurata la XXIX edizione della mostra «Antiche Camelie della Lucchesia», che si svolge nel Borgo delle Camelie che comprende i paesi di S. Andrea e Pieve di Compito a Capannori, in provincia di Lucca. L’evento, promosso dalla Cooperativa Centro culturale compitese di concerto con l’amministrazione comunale, si prepara a festeggiare il trentesimo anniversario, che cadrà nel 2019, con una serie di allettanti novità, a partire dall’estensione della kermesse anche nel week-end pasquale, momento ideale per una gita fuori porta. L’evento coinvolge anche altre frazioni di Capannori, le sue ville, la Villa Reale di Marlia e saranno aperti i giardini di Villa Torrigiani, Villa Mansi, Villa Grabau e Villa Oliva. Delegazioni italiane e straniere partecipano alla manifestazione tra cui quella del castello di Pillnitz, quella giapponese e la delegazione della Società internazionale della camelia.

Sabato 24 e domenica 25 marzo tornano in tutta Italia le Giornate Fai di Primavera, un grande appuntamento con l’arte e la bellezza del nostro patrimonio. Due giornate dedicate alla scoperta di luoghi che anche nella nostra regione aprono straordinariamente le porte ai cittadini, un evento reso possibile grazie all’impegno dei volontari del Fai e che quest’anno vedrà complessivamente l’apertura di mille siti in tutto il nostro Paese ed il coinvolgimento di 40.000 studenti delle scuole medie superiori.

Il Complesso Monumentale del Duomo di Siena continua a registrare un incremento dei visitatori sempre più motivati ad una visita, non solo alla Cattedrale con la Libreria Piccolomini, ma anche al Battistero, alla Cripta, al Museo dell’Opera e al Museo Diocesano. Il visitatore, grazie al percorso Opa Si Pass, che consente l’accesso a tutti i siti sopracitati, ha potuto comprendere l’importanza dei singoli monumenti e opere d’arte, come parte di un unico e grande Complesso. A fronte di questo, l’Opera della Metropolitana ha deciso di continuare sulla strada intrapresa deliberando una semplificazione nella proposta dei percorsi ed approvando una forma di comunicazione più immediata che porti il visitatore a comprendere facilmente le possibilità di visita, a orientarsi verso una scelta più consapevole e completa che, soddisfacendo le aspettative, aumenti il suo tempo di permanenza nell’Acropoli di Siena.

La mostra «Ambrogio Lorenzetti» al Santa Maria della Scala, aperta al pubblico lo scorso 22 ottobre e la cui chiusura era prevista il 21 gennaio, viene prorogata, a grande richiesta, fino all'8 aprile prossimo.

Nel corso di questi mesi l'esposizione ha ottenuto grandi consensi di pubblico, registrando finora oltre 35mila presenze, oltre ai riconoscimenti da parte della stampa italiana e internazionale che l’ha inserita ai vertici delle mostre più interessanti dell’anno in Europa. Alla luce del successo ottenuto, si è quindi lavorato per prolungarne l'apertura affinché possa essere visitata da coloro che non hanno avuto ancora modo di ammirare le opere del grande pittore senese ed anche per rispondere alle richieste che continuano a giungere agli organizzatori.

L’esposizione, promossa e finanziata dal Comune di Siena, gode dell’Alto Patronato del Presidente della Repubblica, del patrocinio del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e della Regione Toscana.

In occasione della mostra La trottola e il robot. Tra Balla, Casorati e Capogrossi, in corso al PALP Palazzo Pretorio di Pontedera sino al 22 aprile, la Fondazione per la Cultura Pontedera, in collaborazione con Great Robotics della Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, a partire da domenica 7 gennaio sta proponendo i laboratori per bambini e ragazzi «Giochiamo con i robot».

Pistoia, Capitale italiana della cultura 2017, dedica tre giornate allo strumento di diffusione della cultura per eccellenza: il libro. La sede per questa grande festa non poteva che essere la biblioteca San Giorgio, una delle biblioteche pubbliche più importanti della Toscana e fiore all’occhiello di Pistoia. In programma due eventi pensati per i professionisti dell’editoria ma soprattutto per gli amanti di libri e scrittura.

È stato inaugurato oggi a Firenze l'antico «orto medico» dell'Ospedale di Santa Maria Nuova nell'antico chiostro delle Medicherie. Voluto dalla Fondazione Santa Maria Nuova onlus e dal Museo di Storia Naturale/sezione Orto Botanico dell’Università di Firenze e realizzato grazie alla collaborazione di Aboca con il pieno sostegno dell’Azienda Usl Toscana centro, la rinascita del piccolo orto medico di Santa Maria Nuova, nella forma di percorso botanico-medicinale nel chiostro delle Medicherie, si pone come testimonianza del profondo legame tra piante e salute umana. L’orto originario, risalente alla fine del XIII secolo, è a buon diritto considerato il progenitore di tutti gli orti accademici e ospedalieri che da lì sorgeranno in Europa nel corso dei secoli. La scelta di «farlo rivivere» risponde al duplice intento di restituire alla città di Firenze un luogo-gioiello di grande valore storico e di rendere omaggio al mondo vegetale, fonte infinita di principi farmacologici tutt’oggi ancora in gran parte da scoprire.

La Cappella del Taja in palazzo Barabesi è uno dei più significativi esempi di devozione privata a Siena. Preziosa testimonianza della religiosità di una famiglia nobile, i del Taja, che realizzano all’interno del proprio edificio, con ingresso principale in via Montanini, un luogo di culto caratterizzato dalla organicità delle sue decorazioni e dalle suppellettili a contorno delle opere d'arte. Normalmente chiusa al pubblico, la cappella sarà aperta al pubblico questo fine settimana (sabato 21 ottobre ore 14.30 - 17.30 e domenica 22 ottobre ore 10.00 - 13.00, ingresso gratuito) grazie a «La Storia per immagini. Vita quotidiana e paesaggio a Siena e nel suo territorio».