Firenze

Ultimi contenuti per il percorso 'Firenze'

Con lo spettacolo Faust al Teatro della Pergola debutta a Firenze il 10 luglio la terza  edizione  del META – Meeting of European Theatre Academies: una serie di seminari, conferenze, workshops e performances sui metodi delle pedagogie teatrali applicate nelle accademie europee. Tra le novità, un workshop in collaborazione con il Sant'Anna di Pisa sull'uso delle nuove tecnologie e della "realtà virtuale" nella formazione degli attori.

Cento euro a persona. È questa la cifra che investiranno i fiorentini per l'acquisto di capi in saldo, secondo le stime fatte dalla Confcommercio. Una somma di poco superiore alla media regionale, attestata intorno alle 90-95 euro. Le vendite di fine stagione inizieranno sabato primo luglio per concludersi il prossimo 30 agosto.

Inaugurato a Scandicci, alla presenza del ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio e del viceministro Riccardo Nencini, il parcheggio multimodale di Villa Costanza, la prima struttura in Italia che permette la sosta direttamente dall'autostrada per utilizzare la tramvia e raggiungere il centro di Firenze in meno di mezz'ora.

Il prossimo mercoledì 14 giugno, presso la sede della Syracuse University in piazza Savonarola e nelle aule della facoltà teologica di Firenze, si svolgeranno due incontri ai quali interverranno alcuni studiosi dell’Enoch Seminar, organizzazione internazionale che riunisce specialisti sulle origini del Giudaismo, del Cristianesimo e dell’Islam.

È stato presentato oggi nella Basilica della Santissima Annunziata, a Firenze, il restauro, finanziato da Friends of Florence, del grande Crocifisso ligneo policromo dei Sangallo (Antonio o Francesco, inizi XVI secolo) di proprietà dell’antica Accademia delle Arti del Disegno, fondata nel 1563 da Cosimo I de’ Medici e Giorgio Vasari nel nome di Michelangelo.

La presentazione della stagione 2017/2018 degli Amici della musica di Firenze, presieduta da Stefano Passigli, è stata caratterizzata da un fatto nuovo: la presenza delle principali istituzioni musicali della città (eccetto l’Ort, che lavora sulla Regione) tutte «unite in una strategia produttiva, in un lavoro di squadra che rende possibile presentare un grande cartellone e include anche la formazione», come ha sottolineato il sindaco Dario Nardella.