Angelo Bagnasco

Ultimi contenuti per il percorso 'Angelo Bagnasco'

Nella sua ampia prolusione al Consiglio permanente della Cei (20-22 marzo), il card. Bagnasco ha affrontato tanti temi, dal ddl sul fine vita all'emergenza lavoro, dalla grave crisi demografica, alla maternità surrogata, dalla vicinanza ai terremotati, alla solidarietà al vescovo di Locri, richiamando la politica alle sue responsabilità. Ecco una sintesi per tema.

Il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e del Ccee, racconta il «senso» degli incontri ecumenici con il Patriarca Kirill e il Patriarca Bartolomeo I e riflette sulle prospettive future per il Vecchio Continente, alla vigilia del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma

Il card. Angelo Bagnasco ha aperto il Consiglio permanente, con il pensiero rivolto alla drammatica situazione del Centro Italia. Toccati nella prolusione (testo integrale) i temi di più stretta attualità: preoccupazione per la crescita della povertà assoluta in Italia e richiesta di un Piano nazionale volto ad arginarla (anche tramite il Reddito d’Inclusione), maggiore attenzione alla famiglia, legge sul fine vita, immigrazione ed accoglienza; e sul piano ecclesiale un focus sulla formazione permanente dei sacerdoti.

«Le molteplici crisi che l’Europa e gli Stati vicini sono chiamati ad affrontare ci avvicinano ancor più». È quanto scrivono i presidenti del Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa, cardinale Angelo Bagnasco, e della Conferenza delle Chiese europee, il reverendo anglicano Christopher Hill, in un messaggio congiunto pubblicato in occasione della Settimana di preghiera per l’unità dei cristiani.