Giuseppe Betori

Ultimi contenuti per il percorso 'Giuseppe Betori'

«Papa Francesco ha una grande considerazione per la memoria di don Lorenzo Milani, per la sua figura, per quello che egli ha rappresentato e che ancora può rappresentare per la Chiesa di oggi». Lo afferma il card. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, in un’intervista realizzata da Radio Toscana e rilanciata dal Sir, in seguito all’annuncio della visita di Papa Francesco il prossimo 20 giugno a Barbiana.

«Il ricorso all’inganno per attirare alla conversione, utilizzando mezzi impropri per catturare il consenso, e la falsificazione del messaggio evangelico, mitigandone le esigenze e oscurandone l’autenticità». Queste, secondo il cardinale arcivescovo di Firenze Giuseppe Betori, le due «possibili derive» da cui i presbiteri devono guardarsi.

«Ma è troppo chiedere a questa società un soprassalto di umanità e considerare la vita un bene, senza stabilire una scala di accettabilità?». Se lo è chiesto l'arcivescovo di Firenze, cardinale Giuseppe Betori, nella sua omelia di Pasqua, nella quale ha toccato con forza molti temi «caldi», dai minacciosi venti di guerra all’enfasi dei media sui suicidi assistiti, da chi specula sui migranti alla situazione dei carcerati.

«La signoria e il magistero di Gesù si racchiudono tutti nel servizio all’umanità, ed essere suoi discepoli significa uscire ciascuno dal proprio guscio egoistico e condividere la fraternità nel servizio». Lo ha detto, ieri sera, il card. Giuseppe Betori, arcivescovo di Firenze, nella Messa in Coena Domini, celebrata in cattedrale.

«È importante che un vescovo nel momento più alto della vita della Chiesa che è la Pasqua parta proprio dalle situazioni più periferiche dove c’è più bisogno di un messaggio di sostegno, di luce e di incoraggiamento». Così l’arcivescovo di Firenze, card. Giuseppe Betori, in una dichiarazione diffusa dall’Ufficio stampa della diocesi.

«Essere testimoni del Figlio di Dio richiede che ci poniamo nella condizione di condividere le situazioni di marginalità e umiliazione, per salvaguardare per ogni persona umana quella dignità che è radicata in essa dal suo essere creata a immagine di Dio». Lo ha affermato l’arcivescovo di Firenze, il cardinale Giuseppe Betori, presiedendo ieri in Santa Maria del Fiore la celebrazione eucaristica nella Domenica delle Palme.