Giuseppe Betori

Ultimi contenuti per il percorso 'Giuseppe Betori'

«Noi accogliamo perché riconosciamo in ogni uomo e in ogni donna il volto di Gesù. Chiunque egli sia, da qualunque parte venga, per qualsiasi ragione arrivi da noi, qualsiasi sia la sua provenienza etnica o religiosa, in questa persona è Gesù che noi incontriamo». Lo ha detto ieri il cardinale arcivescovo di Firenze, Giuseppe Betori, nell’omelia della Messa presieduta nella chiesa di San Salvatore in Ognissanti, in occasione della Giornata mondiale del migrante e del rifugiato 2018, presenti tutte le comunità etniche del territorio.

Il cardinale Giuseppe Betori spiega le motivazioni che hanno portato all’accordo con il Comune di Sesto, l’Università di Firenze e la Comunità islamica per la costruzione di una moschea. Alla diocesi la disponibilità di costruire ambienti per il culto e la pastorale in area universitaria.

Domenica prossima 14 gennaio è la Giornata Mondiale del Migrante e del Rifugiato. Nella diocesi di Firenze la celebrazione eucaristica alle 11.30 nella Chiesa di S. Salvatore a Ognissanti sarà presieduta dal card. Giuseppe Betori con la partecipazione dei rappresentanti delle comunità etniche presenti nella diocesi. Al termine della messa le comunità si tratterranno per condividere piatti multietnici

Si è svolta a Firenze mel giorno dell'Epifania la XXII edizione della Cavalcata dei Magi. Organizzata dall’Opera di Santa Maria del Fioreper celebrare l’Epifania. La manifestazione si rifà a un’antica tradizione fiorentina del XV secolo, quando a Firenze una compagnia di laici intitolata ai Santi Re Magi, di cui fecero parte i maggiori componenti della famiglia dei Medici, organizzava un fastoso corteo, la “Festa de’ Magi”.

«La ricerca ha bisogno di un preciso orientamento e non sia un vagare alla cieca, accumulare esperienze per uccidere la noia, come troppo spesso accade in questi nostri tempi, smaniosi sì di novità, ma incapaci di discernere, con sapienza, ciò che merita da ciò che è privo di valore o, addirittura, è negativo e dannoso». Lo ha detto l’arcivescovo di Firenze, card. Giuseppe Betori, nell’omelia della Messa, nella solennità dell’Epifania, che ha celebrato questa mattina in cattedrale.