Riccardo Fontana

Ultimi contenuti per il percorso 'Riccardo Fontana'

Domenica 11 marzo, alle ore 16, nel seminario vescovile di Arezzo, con la relazione di padre Giacomo Costa, «La cura dei giovani, nessuno escluso», si conclude la fase preparatoria del Sinodo diocesano di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, che inizierà i propri lavori il prossimo 8 aprile, domenica in Albis, al quale parteciperanno 470 sinodali (membri de iure, eletti, di nomina episcopale) chiamati a dare il proprio contributo, secondo l’Instrumentum laboris predisposto ad hoc.

Sarà il card. Gualtiero Bassetti, arcivescovo di Perugia-Città della Pieve e presidente della Conferenza episcopale italiana, ad aprire domani, giovedì 14 febbraio, il Sinodo diocesano di Arezzo-Cortona-Sansepolcro. Lo farà nel corso della celebrazione eucaristica che presiederà alle 10.30 nella cattedrale dei santi Pietro e Donato per la festa della Madonna del Conforto.

Nella delegazione dei vescovi dell’«Holy land Coordination» (Hlc), il Coordinamento di Terra Santa, composto da presuli provenienti da Europa, Nord-America e Sud-Africa, anche l'arcivescovo Riccardo Fontana che ha spiegato al Sir il senso della visita in Terra santa dal 13 al 18 gennaio.

La Chiesa è «un’esperienza inclusiva», che da sempre aggrega popoli, culture ed etnie. Di fatto è la «più antica esperienza di globalizzazione al mondo». Occorre partire da questo, dalle proprie origini, dalla propria storia per «trovare mezzi più idonei per annunziare e rendere presente il mistero di Gesù Cristo» ai nostri giorni. Lo scrive l’arcivescovo di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, mons. Riccardo Fontana, nella sua ottava lettera pastorale alla diocesi, dal titolo «Una Chiesa tutta ministeriale».

«L’evento del Perdono della Porziuncola deve intendersi come una manifestazione della misericordia infinita di Dio e un segno della passione apostolica di Francesco d’Assisi». Lo ha detto mons. Riccardo Fontana, arcivescovo di Arezzo-Cortona-Sansepolcro, che domani sera, alle 21, presiederà nella basilica dedicata a san Francesco la liturgia penitenziale.