Caritas

Ultimi contenuti per il percorso 'Caritas'

È iniziata in Messico (ora locale) la seconda notte dopo il forte terremoto che ha colpito Città del Messico, a 120 chilometri dell’epicentro e gli stati di Morelos, Puebla, México, Tlaxcala e Guerrero e Oaxaca. Secondo il più recente bollettino emesso dalla Caritas messicana nel pomeriggio di ieri (in serata in Italia) il bilancio provvisorio delle vittime è di 248: di queste, 117 a Città del Messico, 72 nel Morelos, 43 nello stato di Puebla (7 nella capitale), 12 nello stato di México, tre nel Guerrero e uno in Oaxaca.

I fatti, i pensieri e le parole: la riflessione del vescovo Rodolfo per tutta la comunità ecclesiale e civile di Grosseto sulla vicenda delle offese sui social al Direttore della Caritas diocesana, «reo» di avermostrato apprezzamento per un progetto di utilizzo dei migranti per la manutenzione del parco archeologico di Roselle.

È già salito a 61 il bilancio ancora provvisorio dei morti nel terremoto di 8,2 gradi Richter in Messico, secondo quanto dichiarato dal presidente Enrique Pena Nieto. 45 hanno perso la vita a Oaxaca (delle quali 36 nella città di Juchitan), 12 nel Chiapas e 4 a Tabasco. Il presidente ha proclamato tre giorni di lutto nazionale in onore delle vittime del terremoto e ha ribadito l'appello alla popolazione a «stare all'erta» per l'eventualità di una nuova forte replica.

Alla vigilia della Giornata internazionale della carità che si celebra il 5 settembre, data in cui, venti anni fa, moriva Santa Teresa di Calcutta, Caritas italiana pubblica on line una raccolta di preghiere scritte da operatori e componenti dei gruppi nazionali di Caritas italiana, espressione delle regioni e delle Caritas diocesane.