Evangelizzazione

Ultimi contenuti per il percorso 'Evangelizzazione'

Custodire e proseguire, compito e missione della Chiesa. Così Papa Francesco, intervenendo alla commemorazione, organizzata dal Pontificio Consiglio per la Nuova Evangelizzazione, del 25.mo anniversario della “Fidei depositum” con la quale si promulgava il Catechismo della Chiesa Cattolica. “La Parola di Dio – ha sottolineato il Pontefice – è una realtà dinamica e viva, non la si può legare ad una lettura rigida e immutabile senza umiliare l'azione dello Spirito Santo”.

«Cercare Cristo nelle periferie del campo del mondo, con il coraggio di una Chiesa in uscita, sulle tracce della presenza del suo Signore nella storia»: è l'invito che l’arcivescovo di Firenze, il cardinale Giuseppe Betori, ha lanciato presiedendo nella cattedrale di Santa Maria del Fiore la celebrazione eucaristica che ha aperto la prima del Cammino sinodale diocesano sulla “Evangelii gaudium” di Papa Francesco

Il Giubileo della Misericordia «è stato un momento di grazia che la Chiesa intera ha vissuto con grande fede e intensa spiritualità. Non possiamo permetterci, quindi, che tanto entusiasmo venga diluito o dimenticato». Lo ha detto, stamattina, Papa Francesco, ricevendo in udienza i partecipanti alla Plenaria del Pontificio Consiglio per la promozione della nuova evangelizzazione (Pcpne), in occasione della chiusura dei lavori, che si sono svolti in Vaticano dal 27 al 29 settembre.

Un cammino verso la cattedrale, secondo quattro percorsi che richiameranno il Convegno ecclesiale nazionale del novembre 2015: anche in quella occasione, i delegati giunti da tutta Italia partirono da quattro basiliche fiorentine (Santa Croce, Santo Spirito, Santa Maria Novella, Santissima Annunziata) per raggiungere la Cattedrale. Gli stessi tragitti saranno percorsi domenica 1° ottobre nella giornata che segna, allo stesso tempo, l’avvio del nuovo anno pastorale, la ripresa del Cammino sinodale indetto dal cardinale Betori e il Mandato dell’Arcivescovo a tutti gli operatori pastorali (catechisti, animatori della liturgia, operatori della carità...).

I giovani della scuola di Evangelizzazione invitano tutti a partecipare al primo Festival intergioiosi Vieni alla Luce, dal 16 al 18 giugno presso il monastero dello Spirito Santo in via del Carota, 13 a Bagno a Ripoli. Sarà presente all’evento p. Daniel Ange fondatore della scuola di preghiera e missione Jeunesse Lumiere in Francia.

«Venendo a Roma in questo Anno Santo della Misericordia, vi siete uniti a tanti pellegrini di ogni parte del mondo: questa esperienza ci fa tanto bene, ci fa sentire che siamo tutti pellegrini della misericordia, tutti abbiamo bisogno della grazia di Cristo per essere misericordiosi come il Padre». Lo ha detto il Papa, ricevendo oggi in udienza nella Sala Clementina i partecipanti al seminario di aggiornamento per vescovi dei territori di missione, promosso dalla Congregazione per l’Evangelizzazione dei popoli.

In un mondo “segnato da contraddizioni e ingiustizie”, la Chiesa deve rispondere a innumerevoli difficili sfide e il Vescovo, “visibile principio di unità, ha il compito di edificare incessantemente la Chiesa particolare nella comunione di tutti i suoi membri”. E’ la riflessione che Papa Francesco ha rivolto ai vescovi dei territori di missione, a Roma in occasione di un Seminario di aggiornamento promosso dalla Congregazione per l’Evangelizzazione dei Popoli. Rivolgendosi a quanti hanno il “privilegio e la responsabilità” di “essere in prima fila nell’evangelizzazione”, il Pontefice ha raccomandato la preparazione dei presbiteri in Seminario – senza mai dimenticare che “il prossimo più prossimo del Vescovo è il presbitero".

È «chiaramente» necessaria «una nuova opera di evangelizzazione» per l’Europa. Lo scrive papa Francesco nel messaggio inviato – attraverso il cardinale Kurt Koch, presidente del Pontificio consiglio per la promozione dell’unità dei cristiani – ai partecipanti al 14° Simposio intercristiano, in corso da ieri e fino a domani a Salonicco, in Grecia.