Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

Si è concluso ieri sera in Vaticano l'incontro del papa con i vescovi cileni sul tema degli abusi sessuali avvenuti per opera di ecclesiastici. Consegnata una lettera in cui ringrazia per l'adesione «a tutti quei cambiamenti e risoluzioni che dovremo attuare nel breve, medio e lungo termine, necessari per ripristinare la giustizia e la comunione ecclesiale».

Per un milione e mezzo di musulmani presenti nel nostro Paese è iniziato il Ramadan, il mese sacro di preghiera e digiuno, dall’alba al tramonto. Si concluderà il 14 giugno. All’udienza del mercoledì è stato Francesco per primo a rivolgere ai «fratelli islamici, il mio augurio cordiale per il mese di Ramadan». Ne parliamo con l’imam di Firenze, Izzeddin Elzir, presidente dell’Ucoii.

Prima dei saluti in lingua italiana, al termine dell'udienza generale, Papa Francesco si è detto molto preoccupato per l'acuirsi delle tensioni in Medio Oriente e ha fatto gli auguri ai «fratelli islamici» per l'inizio del Ramadan

Mercoledì 9 maggio Papa Francesco, all’udienza generale, proseguendo la riflessione sul Sacramento del Battesimo, ha osservato che il fonte battesimale è il luogo in cui si fa Pasqua con Cristo! Viene sepolto l’uomo vecchio con le sue passioni ingannevoli, perché rinasca una nuova creatura. Nelle «Catechesi» attribuite a San Cirillo di Gerusalemme viene spiegato ai nuovi battezzati quanto è loro accaduto nell’acqua del Battesimo: «Nello stesso istante siete morti e nati, e la stessa onda salutare divenne per voi e sepolcro e madre».

La veste bianca e la candela accesa «sono segni visibili che manifestano la dignità dei battezzati e la loro vocazione cristiana». Lo ha detto il Papa, che con l'udienza di oggi ha concluso il ciclo di catechesi sul battesimo, soffermandosi sugli «effetti spirituali» di questo sacramento, «invisibili agli occhi ma operativi nel cuore di chi è diventato nuova creatura».

«È mio vivo desiderio che buddisti e cattolici intensifichino il loro rapporto, progrediscano nella reciproca conoscenza e nella stima delle rispettive tradizioni spirituali, e siano nel mondo testimoni dei valori della giustizia, della pace e della tutela della dignità umana». Lo ha detto il Papa, ricevendo questa mattina, prima dell'udienza generale, nell'auletta dell'Aula Paolo VI, una delegazione buddista dalla Thailandia.

Dopo il primo incontro, lo scorso 19 aprile, che ha visto una bella partecipazione, prosegue il percorso «Al timone della barca di Pietro», per conoscere e approfondire il magistero di Papa Francesco. Nel secondo appuntamento (venerdì 18 maggio alle 17,30 nella sede del Progetto Agata Smeralda in via San Gallo 115 a Firenze) si parla di Papa Francesco e i bambini.