Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

Il testo integrale del Messaggio di Papa Francesco per la XXVI Giornata Mondiale del Malato, che si celebra l’11 febbraio 2018, sul tema: «Mater Ecclesiae: “Ecco tuo figlio ... Ecco tua madre”.
E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé» (Gv 19,26-27).

In un comunicato, diffuso ieri dalla Sala stampa vaticana, la Santa sede esprime grande preoccupazione per le prospettive di pace del Medio Oriente, minacciate dalla decisione unilaterale di Donald Trump di spostare l'ambasciata Usa a Gerusalemme, riconoscendone così lo status di capitale israeliana.

Prepararsi all’incontro con il Signore in un clima di conversione e di penitenza ma sempre con la gioia nel cuore. Papa Francesco, commentando il Vangelo all’Angelus, ha indicato la strada da seguire per l’Avvento, un “momento favorevole – ha detto - per pregare con intensità”, “per essere più attenti alle necessità degli altri” e per “aprire strade di speranza nel deserto dei cuori aridi di tante persone”. Tutto questo però impone “atteggiamenti di mitezza e umiltà” perché vanno arginati “l’orgoglio, la superbia e la prepotenza”. Dopo la preghiera mariana, il Papa ha ricordato il prossimo vertice sul clima di Parigi, invocando “decisioni efficaci” anche per combattere la povertà. 

Una vera missionaria che ha saputo abbandonarsi pienamente all’amore di Dio sulla strada del servizio e della santità, una giovane Madre che ha dedicato la sua vita a consolare gli altri, in particolare i migranti, gli orfani, i disoccupati, gli sfruttati, con uno sguardo attento, misericordioso. Così il Papa ha ricordato Santa Francesca Saverio Cabrini, nel primo centenario della sua morte. Alle Missionarie del Sacro Cuore incontrate in Vaticano, Bergoglio ha chiesto di imitarne il carisma, e di essere fedeli alla sua missione, imparando a cogliere i segni del tempo per dare risposte concrete di fronte a nuove forme di povertà e di violenza.