Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

Tre ore su dieci, lontano dalle telecamere. La tappa al cercare di San Vittore è il “cuore” della visita pastorale del Papa alla diocesi ambrosiana. Francesco, dopo la prima sosta alle Case Bianche, l’incontro con il clero all’interno del Duomo e la recita dell’Angelus sul sagrato esterno, è in visita alla Casa Circondariale di San Vittore.

Ricevendo nella Sala Regia del Vaticano i capi di stato e di governo e i vertici delle istituzioni comunitarie, giunti a Roma per i 60 anni dai Trattati istitutivi dell’Ue, Papa Francesco ha delineato il futuro dell’Unione con un discorso intenso, inc continuità con quello ai leader europei a Strasburgo nel novembre 2014 e in occasione del Premio Carlo Magno nel maggio dello scosso anno.

«L’Europa è l’unico continente al mondo dove non esiste la pena di morte». Lo ha ricordato Antonio Tajani, presidente del Parlamento europeo, salutando il Papa nella Sala Rega, in apertura dell’udienza di Francesco ai 27 Capi di Stato e di governo dell’Unione europea, accompagnati dalle loro delegazioni, in occasione del 60° anniversario della firma dei Trattati di Roma.

Quando non ci fermiamo ad ascoltare la voce del Signore, ci allontaniamo da lui e il nostro cuore si indurisce. Diventiamo “cattolici atei”. Lo ha sottolineato Papa Francesco nell’omelia della messa del mattino celebrata a Casa Santa Marta, commentando le parole del Signore riferite dal profeta Geremia, nella prima lettura, che si lamenta de popolo che non ascolta la sua parola e gli volta le spalle. Se non si ascolta la voce del Signore, ha spiegato il Papa, si ascoltano altre voci, quelle degli idoli offerti dalla mondanità. E il cuore diventa più duro, incapace di ricevere.

L'intervento del cardinale Seán Patrick O’Malley, arcivescovo di Boston e presidente della Pontificia Commissione per la tutela dei minori (Pcpm) al seminario promosso oggi alla Pontificia Università Gregoriana dalla stessa Commissione insieme con il Centre for Child Protection dell’Ateneo. Papa Francesco - ha assicurato - vuol fare «della nostra Chiesa una casa sicura per tutti».