Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

«Oggi sono pellegrino qui a Bozzolo e poi a Barbiana, sulle orme di due parroci che hanno lasciato una traccia luminosa, per quanto ‘scomoda’, nel loro servizio al Signore e al popolo di Dio. Ho detto più volte che i parroci sono la forza della Chiesa in Italia». Con queste parole il Papa ha iniziato il suo discorso a Bozzolo (testo integrale).

È stato tutto incentrato sul tema dei rapporti tra generazioni in una società sempre più «liquida» e in particolare in una grande metropoli, quale è Roma, il discorso con cui ieri seri in San Giovanni in Laterano Papa Francesco ha dato inizio al Convegno della Diocesi di Roma. All'inizio, l'affettuoso saluto al Vicario, il card. Vallini.

Tv2000, in collaborazione con il Centro Televisivo Vaticano, segue in diretta il pellegrinaggio di Papa Francesco a Bozzolo, in provincia di Mantova, e a Barbiana, in provincia di Firenze, per pregare sulle tombe di don Primo Mazzolari e don Lorenzo Milani nel 50° anniversario della sua morte.

La solennità del Corpus Domini «ci ricorda che nella frammentazione della vita il Signore ci viene incontro con una fragilità amorevole, che è l’Eucaristia. Nel Pane di vita il Signore viene a visitarci facendosi cibo umile che con amore guarisce la nostra memoria, malata di frenesia». Lo ha detto il Papa, che nell’omelia della Messa celebrata ieri sera sul sagrato della basilica di S. Giovanni in Laterano.

“Nell’Eucaristia Gesù si affianca a noi, pellegrini nella storia, per alimentare in noi la fede, la speranza e la carità; per confortarci nelle prove; per sostenerci nell’impegno per la giustizia e la pace”. E’ la riflessione che Papa Francesco ha pronunciato prima della recita dell’Angelus, nel giorno in cui in Italia, e in molti altri Paesi, si celebra la solennità del Santissimo Corpo e Sangue di Cristo. Un mistero centrale della fede che rammenta a tutti, oltre il tempo, che “il Figlio dell’uomo crocifisso è il vero Agnello pasquale, che fa uscire dalla schiavitù del peccato e sostiene nel cammino verso la terra promessa”. 

La prossima riunione del G20 ad Amburgo, la lotta alla povertà, la minaccia globale del terrorismo e i cambiamenti climatici. Sono stati questi i temi al centro dell’incontro, oggi in Vaticano, tra Papa Francesco e il cancelliere della Repubblica Federale di Germania, Angela Merkel. In un comunicato, la Sala Stampa Vaticana riferisce, inoltre, che nel corso dei cordiali colloqui sono state evocate le buone relazioni e la fruttuosa collaborazione che intercorrono tra la Santa Sede e la Germania. Un particolare ricordo è stato riservato poi al già cancelliere federale Helmut Kohl, scomparso ieri, e alla sua instancabile opera a favore della riunificazione della Germania e dell’unità dell’Europa.