Papa Francesco

Ultimi contenuti per il percorso 'Papa Francesco'

Lo striscione è lì da tempo, preparato da chi conosce bene Papa Francesco: «Non lasciatevi rubare la speranza». Non occorre essere degli indovini per sapere che è il leit motiv di Bergoglio. Che quando incontra i giovani, prima o poi, finisce per arrivare lì. Uno slogan fortunato, che risuonerà sulle labbra e nei cuori di centinaia di migliaia di giovani in questi giorni a Rio de Janeiro, alla Giornata mondiale della gioventù numero 28.

Nella mattina di lunedì 22 luglio, nel corso del viaggio aereo verso il Brasile in occasione della GMG di Rio de Janeiro, Papa Francesco ha incontrato gli operatori della comunicazione del Volo Papale.
Pubblichiamo di seguito la trascrizione del dialogo del Papa con i giornalisti a bordo dell’aereo, introdotto dal Direttore della Sala Stampa, P. Federico Lombardi:

In 600mila al primo appuntamento sulla spiaggia attorno all'arcivescovo di Rio de Janeiro, dom Orani Joao Tempesta: «È tempo di risvegliare fiducia e speranza. Un altro mondo è possibile». Al termine della messa, il saluto del cardinale Stanislaw Rylko, presidente del Pontificio consiglio per i laici: «Il Signore ha in serbo per ciascuno di noi tante sorprese!». Tra la folla, giovani iracheni e americani hanno unito le loro bandiere per inviare «ai rispettivi governanti un messaggio di pace»

Un entusiasmo difficile da contenere. Papa Francesco è atterrato a Rio de Janeiro per la XXVIII Giornata Mondiale della Gioventù, sul tema: "Andate e fate discepoli tutti i popoli!". Lasciato l'aeroporto do Galeao, il Pontefice ha percorso in auto il centro della metropoli brasiliana, più volte fermato, e bloccato, dai gruppi di pellegrini che volevano manifestargli la propria vicinanza. In elicottero, invece, ha raggiunto il Palazzo Guanabara, sede del governo e cornice della cerimonia di benvenuto, introdotta dalla presidente della Repubblica, Dilma Rousseff. Papa Francesco ha subito messo a fuoco gli obiettivi del suo primo viaggio apostolico.

Le grandi manifestazioni popolari hanno dato la misura di una forte richiesta di giustizia popolare. Fra di loro tanti i giovani cattolici. Il primo Papa latinoamericano arriva oggi nella nazione più cattolica del mondo e perciò l'opinione pubblica si attende che lasci il segno, mentre il governo brasiliano sembra aver perso le sue sicurezze.