Parrocchia

Ultimi contenuti per il percorso 'Parrocchia'

Il card. Angelo Bagnasco ha aperto il Consiglio permanente, con il pensiero rivolto alla drammatica situazione del Centro Italia. Toccati nella prolusione (testo integrale) i temi di più stretta attualità: preoccupazione per la crescita della povertà assoluta in Italia e richiesta di un Piano nazionale volto ad arginarla (anche tramite il Reddito d’Inclusione), maggiore attenzione alla famiglia, legge sul fine vita, immigrazione ed accoglienza; e sul piano ecclesiale un focus sulla formazione permanente dei sacerdoti.

Domenica 29 gennaio è la 64a Giornata Mondiale dei Malati di Lebbra. A Lucca, come da tradizione, il gruppo Il Rigagnolo (legato all'Aifo, organizzazione che raccoglie e diffonde la testimonianza di Raoul Follereau) sarà presente in 47 parrocchie della lucchesia per offrire barattoli di miele locale per ricavare fondi da destinare ad attività socio sanitarie di lotta alla lebbra e di rafforzamento della sanità di base in alcuni paesi del mondo.

Durante l'angelus di un anno fa, 6 settembre 2015, Papa Francesco chiedeva ad ogni parrocchia di ospitare una famiglia di profughi. Secondo la Fondazione Migrantes oggi 500 parrocchie accolgono oltre 5mila persone, con un risparmio per lo Stato di circa 50 milioni di euro. Al 1° settembre 2016 sono stimate circa 30mila presenze nelle strutture ecclesiali (in diocesi, parrocchie, comunità religiose e famiglie), quasi 8mila persone in più rispetto al 2015.

È dai primi decenni del Novecento che le sale parrocchiali svolgono un’azione fondamentale di promozione della cultura cinematografica e della cultura tout court nel nostro Paese. La ricerca promossa da Acec e condotta dall’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ricostruisce presenza e funzione attuale delle Sale della Comunità sul territorio nazionale. Il punto con don Adriano Bianchi, presidente dell'Acec.

Bisogna «verificare se la Parola di Dio occupi davvero il posto centrale nella nostra attività pastorale; dovremmo poter parlare non semplicemente di una pastorale biblica, ma di una animazione biblica dell’intera pastorale». Ne è convinto don Luca Mazzinghi, presidente dell’Associazione biblica italiana (Abi), commentando lo «stato di salute» della Bibbia in Italia.

La Sala stampa vaticana ha pubblicato oggi il testo del colloquio tra Papa Francesco e i vescovi polacchi il 27 luglio scorso, in occasione del suo viaggio in Polonia per la Gmg. L’incontro si era svolto a porte chiuse. Tanti i temi trattati, dalla scristianizzazione al ruolo della parrocchia, dall'immigrazione alla teoria del gender (testo integrale).

Spaziano dal microcredito alla dispersione scolastica, dalla valorizzazione di migranti e rifugiati all’inserimento lavorativo dei giovani, dalla creazione di «botteghe di mestieri» fino ad affrontare il disagio sociale e promuovere l’accoglienza di persone prive di protezione umanitaria e sociale. Ma tutti vanno nella stessa direzione: ascoltare i bisogni del territorio per dare loro una risposta concreta secondo lo spirito di apertura e di accoglienza testimoniato da Papa Francesco.