Santi e beati

Ultimi contenuti per il percorso 'Santi e beati'

In molti hanno provato  a leggere il pontificato  di Bergoglio in filigrana rispetto all’esperienza  del «poverello».  Le analogie  non mancano,  ma le semplificazioni sono rischiose.  La scelta francescana  non è vacuamente pauperistica: è l’innamoramento di chi si è sentito «rapire»  il cuore dal Signore e ha provato nostalgia di Dio. Da qui derivano l’amore per il creato, l’attenzione ai poveri, agli indifesi. Non è filantropia, né buonismo: è Vangelo

Mercoledì 4 ottobre la diocesi di Massa Carrara – Pontremoli festeggia San Francesco di Assisi, patrono della città di Massa e dell’intera chiesa apuana. Come ogni anno, la solenne celebrazioni nella Cattedrale, vedrà la presenza di un alto prelato. Quest’anno sarò presente il Segretario di Stato Vaticano, il cardinale Pietro Parolin.

Pax Christi e alcuni vescovi e rappresentanti di movimenti, gruppi, associazioni impegnati nella costruzione della pace hanno indirizzato una lettera aperta al card. Robert Sarah, prefetto della Congregazione per il culto divino e la disciplina dei sacramenti e al card. Bassetti per manifestare il disagio della nomina di San Giovanni XXIII «patrono presso Dio dell’Esercito italiano».

In occasione del 30° anniversario (1987-2017) della consegna della Targa Cateriniana a Chiara Lubich, la Comunità dei Padri Domenicani di Siena, in collaborazione con l’Associazione Internazionale dei Caterinati e il Movimento dei Focolari, promuove un convegno che si terrà nei giorni 23 e 24 settembre prossimi a Loppiano, la cittadella fondata da Chiara Lubich nel 1964.

Giungono al momento culminante nel Salvador le iniziative promosse per celebrare il centenario della nascita del beato vescovo martire Oscar Arnulfo Romero, che sarà festeggiato il 15 agosto. Il card. Gregorio Rosa Chávez lo ricorda con un articolo sull'«Osservatore Romano».

Da oggi, 9 agosto, entrano nel vivo a Grosseto le celebrazioni per il patrono della città e della diocesi, san Lorenzo martire. Domani alle 21 la grande processione con la statua del santo sul caratteristico carro trainato da due buoi maremmani. Presiede il vescovo di Pistoia mons. Fausto Tardelli, segretario della Conferenza episcopale toscana.