Welfare

Ultimi contenuti per il percorso 'Welfare'

Oltre 12 milioni e 800mila (il 71,8%) pensioni delle 17.886.623 vigenti al 1° gennaio 2018 sono di un importo inferiore ai 1.000 euro. Tra le pensioni percepite dalle donne, la percentuale sale addirittura all’85,6%. Sono solo alcuni dei dati diffusi oggi dall’Inps nel suo Osservatorio sulle pensioni nel quale viene anche indicato che la spesa complessiva per l’anno in corso è pari a 200,5 miliardi di euro, in aumento dell’1,57% sul 2017.

In appena tre giorni la Regione Toscana fa il pieno di adesioni per il piano integrato per l'occupazione. Lanciato il 6 marzo, oggi, sono state raggiunte le 5 mila richieste di finanziamento massime previste e i 30 milioni stanziati sono andati subito esauriti. Lo riferisce una nota della Giunta regionale.

Si è concluso con la firma ufficiale del Pilastro europeo per i diritti sociali da parte del presidente della Commissione europea Jean Claude Junker, il presidente del Parlamento Antonio Tajani e il primo ministro Estone Jüri Ratas il «summit sociale per il lavoro e la crescita equi» che si è svolto stamane a Göteborg, con la partecipazione di capi di Stato e di governo, responsabili delle istituzioni europee e leader delle associazioni di categoria e sociali europee.

La Regione stanzia 12 milioni per aiutare le famiglie che vivono in povertà. I fondi, che derivano dal Programma operativo nazionale inclusione, sono assegnati attraverso avvisi pubblici del ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, a seguito dei quali zone, società della Salute e Comuni hanno predisposto delle proposte progettuali volte al rafforzamento dei servizi, coerenti con gli indirizzi nazionali fissati dal ministero d'intesa con le Regioni.

Ti porta la spesa a casa, ma si trasforma in un infermiere al bisogno. Si occupa di pulizie di casa, servizi di accompagnamento, commissioni. Ma tra i servizi che offre c'è perfino la fisioterapia. Nasce a Firenze, nella case popolari e in forma sperimentale, l'assistente di condominio, una figura pensata per combattere la solitudine e, soprattutto, per rispondere ai bisogni degli anziani con minori mezzi e problemi di fragilità.