Arte & Mostre

Arte & Mostre stampa

Per il calendario delle mostre in Toscana clicca qui

La sede della Compagnia di San Niccolò di Bari detta del Ceppo, in via de' Pandolfini a Firenze, riapre dopo un lungo restauro finanziato dalla Fondazione Cr Firenze. Ricollocato nella sagrestia il Cristo crocifisso di Beato Angelico. Visita a sorpresa dei discendenti di Luigi Cherubini che qui, appena sedicenne, compose e diresse una messa cantata.

Fino al 12 dicembre l’Accademia dei Georgofili, nelle sale della propria sede in Logge Uffizi Corti a Firenze, propone una mostra dal titolo «Cacao». Lo scopo è quello di presentare il Cacao e raccontarne l’origine, le caratteristiche botaniche, la diffusione e l’utilizzo nel mondo, attraverso pannelli, libri, reperti naturalistici poco conosciuti e di particolare pregio.

Il progetto per la riapertura del Corridoio Vasariano è pronto e con la sua riapertura, nel 2020, il sistema museale cittadino potrà arricchirsi del «Percorso del Principe», la «via» che mette in connessione alcune delle perle più preziose del patrimonio artistico di Firenze. Lo conferma il direttore degli Uffizi, Eike Schmidt.

«L’acqua vetturale della natura» scrive Leonardo da Vinci in quel Codice Leicester che fino al 20 gennaio 2019 è esposto nell’Aula Magliabechiana degli Uffizi a Firenze. Ossia afferma che è proprio l’acqua a svolgere ed aver svolto da sempre la funzione di motore vero e proprio dell’evoluzione del pianeta. Tutto il manoscritto, 36 fogli, 72 pagine, è fitto di appunti, riflessioni, teorie e straordinari disegni per illustrarci i concetti esposti, e la protagonista indiscussa del prezioso testo, acquistato nel 1994 da Bill Gates, è l’acqua. Il Codice Leicester di Leonardo da Vinci a Firenze è anteprima di assoluta grandezza delle celebrazioni leonardiane che si svolgeranno in tutto il mondo nel 2019 in occasione dei 500 anni dalla morte (2 maggio del 1519) di una delle figure-icona della storia dell’umanità.