Arte & Mostre
stampa

Cattedrali europee: Squeglia, valutare «la vulnerabilità della torre di Pisa sotto carichi sismici»

«La Torre pendente di Pisa è uno degli edifici più importanti del patrimonio architettonico italiano. Già in passato è stata ampiamente analizzata in diversi studi numerici e sperimentali». Così l’ingegnere Nunziante Squeglia nella sessione conclusiva delle giornate di studio su «campanili e campane», ieri mattina all’auditorium «Giuseppe Toniolo» in piazza Arcivescovado a Pisa.

Percorsi: Arte - Pisa - Terremoti
Piazza dei Miracoli con Cattedrale e Torre a Pisa

Squeglia e i colleghi Camillo Nuti e George Mylonakis hanno ricordato gli interventi che, alla fine dello scorso secolo, salvarono la torre campanaria del Duomo di Pisa da un collasso strutturale. Ma hanno anche parlato dei nuovi studi per valutare «la vulnerabilità della torre sotto carichi sismici». Almeno duecento esperti a confronto nel convegno pisano, tra questi molti architetti e ingegneri. Sulla importanza della prevenzione si è soffermato, nel suo intervento, l’ingegnere Paolo Iannelli, soprintendente speciale per le aree colpite dal sisma del 24 agosto 2016. Una prevenzione che passa «dalla conoscenza approfondita del patrimonio e delle sue criticità nei confronti dei pericoli a cui è soggetto». E dalla «promozione della cultura di una manutenzione costante».

Fonte: Sir
Cattedrali europee: Squeglia, valutare «la vulnerabilità della torre di Pisa sotto carichi sismici»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento