Arte & Mostre
stampa

Pistoia: si prolunga la mostra «La rivelazione del Tibet. Ippolito Desideri e l'esplorazione scientifica italiana nelle terre più vicine al cielo»

Si prolunga fino al 7 gennaio 2018, vista la grande affluenza di pubblico, la mostra «La rivelazione del Tibet. Ippolito Desideri e l’esplorazione scientifica italiana nelle terre più vicine al cielo» allestita a Palazzo Sozzifanti di Pistoia, sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia, che ha inaugurato il 14 ottobre 2017.

Percorsi: Cultura - Pistoia
    ©Mario Piacenza, Tipi ladaki, 1913

Nell’anno di Pistoia Capitale Italiana della Cultura la Fondazione rende omaggio a uno dei pistoiesi più illustri: Ippolito Desideri (Pistoia, 1684 – Roma, 1733), missionario gesuita che, dopo aver compiuto un lungo cammino attraverso le regioni del Punjab, Kashmir, Baltistan e Ladakh tra il 1712 e il 1728, rivelò per primo il Tibet all’Occidente con descrizioni ricchissime e originali di un paese all’epoca totalmente sconosciuto.

Attraverso documenti, carte geografiche, foto panoramiche d’epoca, strumentazione scientifica alternati a filmati e dipinti su stoffa o thangka i visitatori possono ripercorrere idealmente queste terre lontane e conoscere il contributo offerto dall’Italia nel campo dell’esplorazione in Tibet, in particolare nell’area Karakorum-Himalaya. 

Molti oggetti e immagini in mostra sono stati infatti raccolti durante i viaggi di esplorazione e di studio guidati da Osvaldo Roero di Cortanze, Luigi Amedeo di Savoia, Mario Piacenza, Filippo De Filippi, Giuseppe Tucci e Ardito Desio.

Ispirata dallo studioso pistoiese Enzo Gualtiero Bargiacchi, la mostra è curata dal geografo e storico Andrea Cantile e da Massimiliano Alessandro Polichetti e Oscar Nalesini del Museo Nazionale d’Arte Orientale «Giuseppe Tucci» di Roma.

La rivelazione del Tibet è visitabile fino al 7 gennaio 2018 nei seguenti orari: martedì-venerdì 15-19; sabato e domenica 10-18.

Per maggiori informazioni: www.pistoia17.it

Fonte: Comunicato stampa
Pistoia: si prolunga la mostra «La rivelazione del Tibet. Ippolito Desideri e l'esplorazione scientifica italiana nelle terre più vicine al cielo»
  • Attualmente 0 su 5 Stelle.
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Votazione: 0/5 (0 somma dei voti)

Grazie per il tuo voto!

Hai già votato per questa pagina, puoi votarla solo una volta!

Il tuo voto è cambiato, grazie mille!

Log in o crea un account per votare questa pagina.

Non sei abilitato all'invio del commento.

Effettua il Login per poter inviare un commento