Cultura & Società

Cultura & Società stampa

«Voglio educarle in tutti i modi per farne delle figliole intelligenti, furbe, sveglie, capaci di difendersi, di guadagnarsi il pane, di mandare avanti la famiglia ecc.» Così don Lorenzo Milani spiegava il valore che aveva, per lui, l’educazione delle bambine. Sono righe tratte da una lettera inedita, pubblicata nel libro di Sandra Passerotti, “Le ragazze di Barbiana. La scuola al femminile di don Milani” (Libreria Editrice Fiorentina).

Se è vero che la Versilia Medicea nasce per effetto del Lodo di Papa Leone X, che nel 1513 annette di fatto il territorio a Firenze, bisogna riconoscere che un altro grande padre della Versilia moderna è Cosimo I de’ Medici, fondatore dello Stato toscano moderno e primo Granduca di Toscana. A lui si deve la costruzione del Palazzo Mediceo di Seravezza, vera «postazione di controllo» dei possedimenti fiorentini in Versilia. Sue le politiche illuminate che da Firenze si irradiano fino a questo angolo dello Stato. Se ne parlerà sabato 30 novembre nel convegno dal titolo «Cosimo I de’ Medici tra Firenze e la Versilia» promosso dal Comune di Seravezza in occasione della Festa della Toscana ed evento ufficiale nel calendario delle celebrazioni per i cinquecento anni della nascita di Cosimo I.

In occasione del bicentenario della stesura de «L'infinito», il Gabinetto Vieusseux a Firenze (Sala Ferri, Palazzo Strozzi) festeggia con un ciclo di incontri (21 novembre 2019 - 14 maggio 2020) nel ricordo delle numerose amicizie e dei legami culturali e scientifici che caratterizzarono i rapporti tra Leopardi e Giovan Pietro Vieusseux, Firenze e la Toscana.

«Costruire un nuovo patto tra generazioni, rappresenta una grande sfida perché in Italia vi è un paradosso che vede assumere da un lato comportamenti giovanili da parte di chi ha 70 anni e dall’altro non consentire a chi è davvero giovane di realizzare il proprio percorso di vita». Lo ha affermato Simone Morandini, Fondazione Lanza, intervenendo alla terza edizione del Forum di etica civile in corso fino a domenica 17 novembre all’Auditorium di Sant’Apollonia a Firenze sul tema ‘Verso un patto tra generazioni: un presente giusto per tutti’.

(Bruxelles) L'Ue propone anche quest'anno la Settimana europea per la riduzione dei rifiuti, iniziativa «a sostegno di azioni di sensibilizzazione sulla corretta riduzione dei rifiuti». Nei giorni tra il 16 e il 24 novembre si svolgeranno oltre 16mila eventi nel quadro della campagna che quest'anno guarda al tema della «riduzione dei rifiuti e comunicazione», con il titolo «Cambia abitudini, riduci i rifiuti». 

«La pedofilia in rete è in crescita in maniera esponenziale».  Ad assicurarlo è stato Ernesto Caffo, fondatore e presidente di SOS Telefono Azzurro e membro del Comitato Direttivo della Child Dignity Alliance, presentando oggi in un Meeting point presso la Sala stampa della Santa Sede l'incontro internazionale il «Promoting Digital Child Dignity - From Concept to Action», che si terrà in Vaticano, dal 14 al 15 novembre 2019, presso la Casina Pio IV.