Cultura & Società

Cultura & Società stampa

Un percorso speciale «in rosa», tra spiritualità, genio e potere. Un percorso originale e poco conosciuto che racconta storie di donne speciali, coraggiose interpreti del tempo in cui hanno vissuto. «Santa Croce in rosa», è un progetto di ricerca condotto dall’Opera di Santa Croce a Firenze e dalla Fondazione Advancing Women Artists che si è concretizzato in una pubblicazione e nell’individuazione di un percorso di visita che vale la pena di scoprire. Magari proprio in occasione dell’8 marzo, ricordando che l’ingresso al complesso è sempre gratuito per le persone che risiedono nel territorio della Città metropolitana.

«Poter prevedere, sulla base di semplici misure a terra, il profilo verticale della velocità del vento fino a quote difficilmente raggiungibili con strumentazione dai costi contenuti è un evidente vantaggio, soprattutto nella fase di prefattibilità di un progetto d'impianto eolico». Lo spiega Giovanni Gualtieri dell'Istituto di biometeorologia del Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr-Ibimet) di Firenze e autore dello studio.

L'importanza di esser Franco, commedia teatrale in tre atti di Oscar Wilde, scritta nel 1895 e che ha avuto da allora grande fortuna, tanto da essere anche trasposta in un celebre film, destò l'attenzione anche del compositore Mario Castelnuovo-Tedesco, che ne ricavò un'operina musicale in cui il divertimento si eleva al quadrato e che sarà riproposta sabato 2 e domenica 3 marzo al Teatro Goldoni di Firenze, evento curato dal Conservatorio Cherubini di Firenze per il Maggio Musicale Fiorentino.

Non ci sono stati grandi dominatori nel corso della serata, ma le statuette sono state distribuite in maniera pressoché omogenea. Il bottino più ricco è andato a «Bohemian Rhapsody» (4 premi, tra cui l'attore Rami Malek), «Green Book» (3 Oscar: film, attore non protagonista Mahershala Ali e sceneggiatura originale), «Roma» (3 titoli: regia, film straniero e fotografia) e al colossal Marvel «Black Panther» (3 premi tecnici).