Cultura & Società

Cultura & Società stampa

La superstizione? Parrebbe qualcosa di appartenente a un passato lontano, sconfitto e debellato in una società in cui è facilissimo informarsi, entrare in contatto con la scienza, essere aggiornati. Ci sono però riti e miti che resistono, nonostante tutto, anche presso i giovani. Pare proprio che al vecchio oroscopo adolescenti e ventenni ogni tanto una sbirciatina la diano; tarocchi e lettura della mano non vengono disdegnati da fanciulle in fiore in attesa di principe azzurro o alle prese con i soliti problemi di cuore e ragazzi. In particolare sopravvivono credenze legate a determinati luoghi.
DI ELENA GIANNARELLI

La «Festa del teatro» di San Miniato, alla vigilia dei sessant'anni, ritrova gran parte dello spirito autentico e persino la naturale cornice medievale della Piazza del Duomo che l'anno scorso, con Il dilemma del prigioniero, aveva perso dietro le grandi scenografie che stringevano lo spettatore da tre lati come fosse al chiuso. E' nella città santa di Gerusalemme, che Franco Scaglia ambienta il suo romanzo Il custode dell'acqua adattato da Sergio Pierattini e Marzia G. Lea Pacella e andato in scena dal 22 al 27 luglio nell'ambito della rassegna sanminiatese dedicata al teatro dello spirito.
DI ANDREA FAGIOLI

Non si scappa: magari senza saperlo, tutti siamo vittime della retorica, una delle più antiche arti inventate dall'uomo, portata a perfezione da greci e latini, mai passata di moda. Ci tende agguati ogni giorno, dai titoli dei giornali, negli spot pubblicitari, nei discorsi dei politici, soprattutto di quelli che cercano la frase ad effetto e l'applauso a scena aperta. Il bossiano «Roma ladrona» è un esempio di assonanza, una rima imperfetta, ma efficace, che è diventata uno slogan.
DI ELENA GIANNARELLI e LORELLA PELLIS

Pienza celebra il sesto centenario della nascita del suo «fondatore», quel Silvio Enea Piccolomini che, una volta diventato papa con il nome di Pio II, volle trasformare il borgo natio di Corsignano nella «città ideale» che ancora oggi tutti ammirano. Ecco il programma delle manifestazioni e una biografia del celebre umanista.
DI NINO ALFIERO PETRENI