Cultura & Società

Cultura & Società stampa

La storica piazza del Duomo di San Miniato – dal dopoguerra scena di un teatro che diventa ponte immaginario tra «terra e cielo» – diventerà quest'anno la magione segreta nella quale Elena Bono descrive i suoi «Templari». L'opera è stata scelta dalla Fondazione Istituto Dramma popolare per la LVI edizione della Festa del Teatro a San Miniato.
DI CARLO BARONI

A colloquio con il senese Alessandro Fiaschi, l'unico toscano nella pattuglia acrobatica nazionale delle Frecce tricolori, che ci racconta come ha fatto ad entrare nella famosa squadriglia.
DI LORELLA PELLIS

Un rombo e via, quasi non le senti arrivare e sono già sulla tua testa: è il biglietto da visita delle Frecce tricolori, la pattuglia acrobatica dell'aeronautica militare che dal 1950 rappresenta l'Italia nelle principali manifestazioni nazionali e internazionali, diventata celebre per le sue figure. I piloti della Pan (la sigla, appunto, della Pattuglia acrobatica nazionale) sono noti in tutto il mondo e le loro esibizioni entusiasmano il pubblico internazionale incantato dalle formazioni a triangolo rovescio, looping, tonneau lenti a sinistra e a destra, trasformazioni a dardo.
DI ENNIO CICALI

Tra le forme di devozione religiosa, il pellegrinaggio è una delle più antiche e diffuse. Certo, la parola che lo designa non è antica: viene dal latino e, nella sua primitiva accezione – adottata dal cristianesimo – indica il viaggio verso una mèta rispetto alla quale si è stranieri (peregrini), ma che è assunta come simbolo d'un punto d'arrivo più santo e definitivo: in questo senso, il pellegrinaggio è per il cristiano il simbolo stesso della vita umana; questa terra non ci appartiene, non è la vera patria; la vita è un viaggio, un «passaggio» (passagium era nel basso medioevo il termine tecnico per indicare anche la spedizione crociata), e tutti aneliamo a tornare alla Casa del Padre.
DI FRANCO CARDINI

Sabato 14 giugno, a San Miniato, nell'Aula Pacis del complesso parrocchiale di S. Domenico, è stato presentato il volume contenente la relazione finale della Commissione di studio istituita dall'attuale vescovo, mons. Edoardo Ricci, per studiare la figura del suo predecessore Ugo Giubbi protagonista suo malgrado di vicende dolorosissime. La commissione ha accertato la totale estraneità del vescovo nell'episodio della strage avvenuta il 22 luglio 1944 nel Duomo di San Miniato.
DI PAOLO MORELLI