Cultura & Società

Cultura & Società stampa

Nel suo testamento lo scienziato Leonardo Ximenes (1716-1786), gesuita che visse e lavorò a Firenze, lasciò i suoi strumenti, l'archivio e la biblioteca ad un costituendo istituto di studi scientifici la cui conduzione fu affidata ai padri Scolopi. Nacque così l'Osservatorio Ximeniano, oggi carico di oltre due secoli di fervida vita scientifica, adesso, come allora, situato al numero 6 di piazza San Lorenzo. Per la precisione lo Ximeniano, osservatorio sismologico e meteorologico, compie proprio quest'anno i suoi 250 anni.
DI LORELLA PELLIS

Forse non esiste una storia della musica intesa nel senso di quel mito del «progresso» che ha dominato tra il XIX e il XX secolo, e cioè come se Schoenberg avesse qualcosa in più di Bach. Esiste, piuttosto, una geografia della musica. Nel suo mappamondo, variegato e accattivante, trovano posto parecchi continenti: il continente Bach, il continente Mozart, il continente Beethoven, talvolta separati da immensi oceani, ma talaltra più vicini di quanto non si pensi.
DI CARMELO MEZZASALMA

Un Cantiere della formazione per promuovere la bellezza, l'armonia, l'unità, la pace mentre spirano forti i venti di mille conflitti, un momento di analisi della vita civile osservata nei suoi molteplici aspetti: dalle dinamiche della convivenza in Italia alla qualità delle relazioni umane e della vita istituzionale. L'occasione è data dal nuovo appuntamento del «Progetto cittadinanza» promosso dall'Azione cattolica toscana a Firenze domenica 26 marzo: il Colloquio pubblico sul tema «La bellezza ci salverà: umanesimo, armonia, arte, cultura, territorio».

Una bellezza tipicamente umana (di TIMOTHY VERDON)

L'Italia è stata fino a non molto tempo fa un inestricabile guazzabuglio per quanto riguarda il modo di iniziare l'anno. Non solo ognuno seguiva il suo modo o stile, ma non di rado i vari modi convivevano in una stessa città, tanto che doveva esser difficile capire, quando uno si alzava, che giorno fosse. Praticamente era un capodanno continuo, bastava viaggiare. Oltre allo Stile dell'Incarnazione e allo Stile della Natività, c'era, ad esempio, lo Stile Pisano, per il quale si seguiva lo Stile dell'Incarnazione, ma anticipando di un anno rispetto al calendario fiorentino (Stile Fiorentino), anche questo basato sull'Incarnazione.
DI CARLO LAPUCCI

«A volte stacco il cervello»: lo ammette candidamente uno degli oltre 2 mila ragazzi intervistati dal Centro studi minori e media per una ricerca sui videogiochi.
«Flashato, isolato dal mondo, pronto a menar le mani, trascinato dentro al pc...», sono alcune delle altre risposte alla domanda sul loro stato d'animo mentre giocano davanti ad un video smanettando sul mouse o spippolando su un game boy. Ecco cosa è emerso dall'indagine «Minori in videogioco» promossa, dal Centro studi minori e media, che ha sede a Firenze.
DI ANDREA FAGIOLI

Doppio appuntamento in questo fine settimana per Campanile Rock, il concorso organizzato da Toscanaoggi in collaborazione con Radio Toscana Network, Fratres e Banca Toscana. E due, quindi, anche i vincitori che si aggiungono al gruppetto che si contederà la vittoria finale. Venerdì 10 marzo a Montepulciano (Siena) hanno trionfato gli idoli di casa, i Palais de Tokio, mentre a Montevarchi (Arezzo), sabato 11, hanno vinto i Fendinebbia (nella foto) di Reggello (Firenze). Da sottolineare che, in entrambe le serate, giuria tecnica e pubblico hanno decretato lo stesso vincitore.