Cultura & Società

Cultura & Società stampa

Il Libro di memorie di Santa Maria a Olmi, non diversamente da quelli di altre chiese, riveste un'importanza storica non secondaria, consegnandoci le memorie di un «popolo», che altrimenti non avrebbe saputo lasciare traccia dei suoi «ricordi». In questo «libro di cronache», finalmente messo a disposizione di tutti grazie la trascrizione di Nicoletta Martiri Lapi, il priore riportava – spesso con meticolosa precisione e dovizia di particolari – gli eventi più importanti sotto il profilo religioso accaduti nei confini della sua parrocchia.
DI ROSSELLA TARCHI

Il recente dibattito sui programmi delle scuole elementari, che escludevano ogni cenno alla teoria darwiniana dell'evoluzione biologica, ha suscitato una reazione corale da parte della comunità scientifica, per cui il ministro Letizia Moratti è intervenuto, affidando il problema a un gruppo di biologi, visto che la commissione dei pedagoghi che aveva studiato la riforma dei programmi si era resa responsabile dell'esclusione. Da uomo di scienza, non ho capito molto perché si era voluta questa esclusione.
DI TITO ARECCHI

Su Apollonia abbiamo una serie di notizie, accreditate dalla testimonianza autorevole di un vescovo santo, presente ai fatti. Il quale continua a tracciare la figura di Apollonia, ammirevole per la condotta sempre esemplare, già avanti negli anni, diaconessa di grande prestigio. Il martirio si ritiene avvenuto nel 249. Si congettura che Apollonia potesse avere tra i quaranta e i cinquanta anni e quindi dovesse essere nata nei primi anni del III secolo.
Fu il suo zelo, il suo esempio e l'attività che svolgeva nella città a farne il bersaglio della ferocia pagana, cominciando la sua pena con lo sfigurarle il viso in maniera così crudele. Il suo gesto forte, improvviso e inatteso colse tutti di sorpresa e non lascia spazio a compianti e commiserazioni.
DI CARLO LAPUCCI

È sempre viva in diverse zone della Toscana l'antica tradizione legata all'avvento della buona stagione e caratterizzata dalla peregrinazione «canora» tra un'aia e l'altra in cambio dell'offerta di generi alimentari. A Braccagni (Gr) nel pomeriggio il 1° maggio si riuniranno squadre di «maggerini» provenienti da tutta la Maremma, ma anche da altre zone della Toscana. Ma la pratica del «cantar maggio» è diffusa anche in Garfagnana e in Lunigiana...

La Bibbia è la celebrazione per eccellenza della Parola, della Parola in tutta la sua energia, in tutta la sua potenza. Dio si rivela nella Parola, una Parola efficace, luminosa, che rompe e lacera il nulla, la tenebra del non essere». Ecco quello che la Bibbia dovrebbe rappresentare per ciascun cristiano a parere del noto biblista Gianfranco Ravasi, che aggiunge: «La Bibbia conserva ancora oggi tutta la sua attualità perché è un libro per sua natura dotato di una fragranza, di una freschezza, di uno splendore straordinari». In questa intervista ci parla dell'attualitò della Bibbia e delle tesi di Mario Liverani nel discusso volume «Oltre la Bibbia. Storia antica di Israele».
DI BENITO CHIARABOLLI